Ucraina, a Bakhmut coi russi a due chilometri dal centro: "E' l'inferno"

di Ansa

Secondo l'intelligence ucraina per cercare lo sfondamento su Bakhmut, dopo giorni in cui l'artiglieria non ha dato tregua, sarebbero arrivati i temuti mercenari della Wagner. Ma il primo assalto, tentato mercoledi' a est della cittadina su viale Patrice Lumumba, dedicato dai tempi dell'Urss al leader congolese, e' stato respinto a soli 2 km dal centro. Bakhmut pero' e' ormai sulla linea del fronte e chi fino all'ultimo pensava che la guerra non gli sarebbe entrata in casa ora ha capito che non c'e' piu' speranza. Mentre fuori le esplosioni si fanno sempre piu' serrate i furgoni dell'Ong Refugease sfrecciano tra i prefabbricati sovietici: andare sotto ai 100Kmh e' troppo pericoloso, "si rischia di essere tracciati", spiegano i volontari, due americani e un ragazzo del posto, quindi nonostante le buche bisogna spingere il piede sull'acceleratore. Il primo punto sul Gps segna l'appartamento di 'Zia Lidia' 92 anni, tutti spesi a Bakhmut. (Immagini di Guastamacchia)