Strage Las Vegas, Paddock giocava 1 mln a notte e prendeva Valium

Strage Las Vegas, Paddock giocava 1 mln a notte e prendeva Valium
di Askanews

New York, 9 ott. (askanews) - Era un giocatore compulsivo di videopoker, a cui si dedicava per tutta la notte, spendendo fino a un milione di dollari girando in ciabatte e tuta per i casinò di Las Vegas, e certe volte prendeva il Valium per controllare l'ansia. Così Stephen Paddock, l'autore della strage di Las Vegas di otto giorni fa, si descriveva in tribunale, nel 2013, durante una deposizione per una causa civile contro il Cosmopolitan Hotel.Dai documenti del tribunale, ottenuti dalla Cnn, emerge che Paddock si descriveva come una persona sempre in movimento, che divideva il suo tempo tra California, Nevada, Texas e Florida; la sua casa era il casinò, dove "nel 95%" dei casi dormiva gratis, grazie alle carte fedeltà fornite dagli alberghi ai giocatori più incalliti.Raccontò di essere stato "il più grande giocatore di videopoker al mondo", perché "nessuno giocava più di me o più a lungo", aggiungendo che nel 2006 giocava in media "14 ore al giorno, 365 giorni all'anno". "Gioco tutta la notte e dormo il giorno"; la piscina degli alberghi? Mai usata, "non prendo il sole". Beveva raramente alcol mentre giocava, perché "devi essere nel massimo delle tue capacità". (segue)