[L'esclusiva] La strage in Nuova Zelanda e le 'insidie' della legittima difesa

[L'esclusiva] La strage in Nuova Zelanda e le 'insidie' della legittima difesa

Fra i paesi occidentali, esclusi gli Usa, quella neozelandese è una delle legislazioni più permissive. Brenton Harrison l’australiano di 28 anni accusato della strage nelle moschee in Nuova Zelanda aveva 5 armi legalmente detenute grazie a una legge che presto cambierà in senso restrittivo.