Spagna: passo indietro di Iglesias

Spagna: passo indietro di Iglesias
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - C'è uno spiraglio per la formazione di un nuovo governo spagnolo a guida Sanchez. Il leader di Podemos Pablo Iglesias si è detto disposto a rinunciare ad un incarico nell'esecutivo. "Non ho intenzione di essere la scusa per non far nascere un governo di coalizione di sinistra", ha detto in un video su Twitter. Proprio ieri il premier socialista aveva detto che la volontà di Iglesias di aver un ruolo di rilievo nel futuro esecutivo costituiva "l'ostacolo principale" ad un accordo di coalizione, a causa di "differenti vedute" su molte questioni, a partire da quella catalana. Iglesias però rilancia: "Vogliamo una presenza di Podemos nel governo in proporzione ai voti ottenuti" alle elezioni di aprile, "e ciò vuol dire che sceglieremo noi i nomi" dei ministri. Non è detto che Sanchez accetti, perché il premier vorrebbe semplicemente figure tecniche di Podemos nel suo governo. Ma in ogni caso la sinistra radicale, che la settimana scorsa aveva interrotto i negoziati, ha riaperto uno spiraglio.