Siria, offensiva Turchia: Amnesty denuncia crimini di guerra

Siria, offensiva Turchia: Amnesty denuncia crimini di guerra
di Askanews

Roma, 18 ott. (askanews) - Le forze turche e i loro alleati siriani hanno commesso durante l'offensiva contro le forze curde nel nord della Siria "crimini di guerra", tra cui "esecuzioni sommarie" e attacchi mortali contro civili. Lo ha denunciato Amnesty International.Ankara ha lanciato il 9 ottobre un'operazione nel nord-est siriano per rimuovere dalla sua frontiera la milizia curda delle Unità di Protezione popolare (Ypg). Giovedì sera la Turchia ha accettato di sospendere questa offensiva per cinque giorni e di mettervi fine se le forze curde si ritireranno da un settore alla frontiera, durante questo arco di tempo.L'offensiva ha provocato almeno 72 morti tra i civili, secondo l'Osdh (Osservatorio siriano dei diritti umani). Ankara assicura di aver preso tutte le misure necessarie per evitare le perdite civili. Secondo Amnesty international, però, le forze "militari turche e una coalizione di gruppi armati sostenuti dalla Turchia hanno dato prova di un vergognoso disprezzo per le vite dei civili".