Russia, Borrell: Mosca vede valori democratici come una minaccia

Russia, Borrell: Mosca vede valori democratici come una minaccia
di Askanews

Roma, 27 feb. (askanews) - I valori democratici sono considerati in Russia una "minaccia esistenziale" e per questo motivo le autorità di Mosca non intendono impegnarsi in un dialogo con l'Unione europea. Lo ha detto l'Alto rappresentante Ue per la Politica estera, Josep Borrell in un intervento All'Atlantic Cuncil del 23 febbraio, il cui video è stato pubblicato in parte oggi sul profilo Twitter del capo della diplomazia europea. "La Russia si sta disconnettendo dall'Ue. Il regime di Putin sta usando ogni mezzo, compresa la disinformazione, per garantirne la sopravvivenza", ha commentato Borrell a corredo del video."Mi sono recato in Russia con un duplice obiettivo", ha spiegato Borrell. "Sollevare la preoccupazione per il caso Navalny e per la repressione dei manifesttanti; esplorare la possibilità di un'agenda positiva con la Russia". Ma, ha insistito Borrell, "la loro reazione aggressiva dimostra che vedono i valori democratici come una minaccia esistenziale".Secondo il capo della diplomazia europea, "questa esperienza mostra che la Russia non intende impegnarsi con l'Unione europea, poiché quello che rappresentiamo - ovvero i valori liberali e la democrazia - sono da loro percepiti davvero come una minaccia esistenziale, qualcosa con cui non possono convivere". "A fronte di tutto ciò", ha insistito Borrell, "l'Unione europea e i suoi Stati membri hanno la necessità di restare uniti e mostrare determinazione".