Regeni, Fico: da Al Sisi solo parole, vogliamo la verità

di Askanews

Roma, 30 apr. (askanews) - "Sappiamo che andare avanti è la strada giusta. È giusto che ci sia una commissione d'inchiesta sulla morte in Egitto di Giulio Regeni. Non si può sconfiggere chi non si arrende mai". Lo afferma il presidente della Camera, Roberto Fico, a proposito del caso di Giulio Regeni, il giovane ricercatore italiano ucciso in Egitto."Per me le parole di Al Sisi non hanno alcun senso; alle parole devono seguire i fatti e se non seguono i fatti, rimangono solo parole. Sono tre anni che abbiamo solo parole", continua Fico."Grande soddisfazione per l'approvazione della commissione d'inchiesta sull'uccisione di Giulio Regeni. Nonostante un grande lavoro fatto anche in quest'anno, l'Egitto non ha iniziato nemmeno un processo ed è per questo che oggi la commissione d'inchiesta assume un significato anche più grande"."Dopo tre anni - insiste - dovevamo avere o la verità o almeno l'inizio di un processo in Egitto. Questo non è stato possibile, quindi ben venga la commissione. Questo è anche un messaggio a chi pensa che lo Stato e il Parlamento si siano dimenticati di Giulio Regeni. Invece andiamo avanti fino in fondo per ottenere la verità per un ragazzo, un nostro ragazzo. Il Parlamento non si fermerà mai. Oggi il voto senza contrari di quest'aula lo conferma".