La compagnia Qantas non trova personale: dirigenti e manager chiamati a scaricare i bagagli

Il vettore aereo australiano lamenta la carenza di dipendenti. i volontari dovranno fare turni da sei ore per 3 o 5 giorni a settimana

La compagnia Qantas non trova personale: dirigenti e manager chiamati a scaricare i bagagli
TiscaliNews

Rimboccarsi le maniche quando c'è aria di crisi è un dovere di tutti i dipendenti delle aziende. La compagnia Qantas deve aver preso il principio alla lettera, dato che ha chiesto ai dirigenti e manager di rimboccarsi le maniche e prestare servizio, tre o 5 giorni a settimana, allo scarico bagagli. La nota compagnia aerea australiana sta infatti subendo i contraccolpi della mancanza di personale dovuto ai licenziamenti seguiti al blocco dei voli ai tempi della pandemia. Oggi le tratte internazionali e nazionali sono state per lo più ripristinate, ma si nota la mancanza di addetti ad alcuni settori interni. Come il carico e scarico dei bagagli, attività fondamentale che non può restare scoperta.

E' così che i dirigenti di ogni ordine e grado sono stati invitati a occuparsi delle stive degli aerei e dei nastri trasportatori. Un problema che si sta manifestando a livello globale con punte di criticità di Europa e, appunto, in Australia. La mansione ovviamente non sarà obbligatoria ma volontaria e servono almeno 100 addetti da impiegare nelle operazioni si supporto ai voli degli aeroporti di Sydney e Melbourne. Come detto, i turni sono di 4 o 6 ore al giorno da svolgersi per 4 o cinque giorni a settimana.

Turni di 6 ore per 5 giorni a settimana

Le mansioni vanno dal carico e scarico di valigie alla guida dei mezzi per il loro trasporto all'interno degli scali. I volontari devono essere in grado di spostare valigie del peso di anche 32 chilogrammi. 

"Gli alti livelli di influenza invernale e un picco di Covid, insieme al mercato del lavoro ancora ristretto, rendono il reperimento delle risorse una sfida in tutto il nostro settore", ha scritto ai dipendenti Colin Hughes, direttore operativo di Qantas, "non ci si aspetta che tu scelga questo ruolo oltre alla tua posizione a tempo pieno", ha spiegato. "Siamo stati chiari sul fatto che le nostre prestazioni operative non hanno soddisfatto le aspettative dei nostri clienti o gli standard che ci aspettiamo da noi stessi e che abbiamo fatto di tutto per migliorare le nostre prestazioni", ha detto un portavoce dell’azienda.