Tiscali.it
SEGUICI

Putin in Cina, calorosa stretta di mano con Xi: "Un buon amico. I nostri legami favoriscono la pace"

Primo appuntamento della visita di stato. Il rapporto bilaterale "favorisce la pace, la stabilità e la prosperità mondiale. E' fattore stabilizzante per il mondo". Di cosa parleranno i due leader

TiscaliNews   
Putin e Xi (Ansa)
Putin e Xi (Ansa)

Il presidente russo Vladimir Putin, sbarcato a Pechino durante la notte scorsa, è arrivato in Piazza Tienanmen per la cerimonia di benvenuto, primo evento della sua visita di stato in Cina di due giorni.

Il leader del Cremlino è stato accolto dal presidente Xi Jinping con il quale ha scambiato una calorosa stretta di mano, in base alle immagini trasmesse in diretta dal network statale Cctv.

La cerimonia è stata preparata fuori dalla porta est della Grande sala del popolo, dove è andata in scena una parata militare in scala ridotta, quella riservata dalla parte cinese agli ospiti illustri.

Dopo la breve cerimonia di benvenuto, alla quale hanno partecipato le delegazioni delle due parti schierate ai massimi livelli, Xi e Putin si sono diretti verso la Grande sala del popolo per il bilaterale numero 43 in oltre 10 anni: seguiti ancora dalle telecamere, hanno continuato a parlarsi con l'ausilio degli interpreti.

Gli argomenti

I due leader discuteranno a porte chiuse dell'ulteriore espansione delle relazioni economiche e commerciali e del futuro della guerra all'Ucraina voluta da Mosca. Putin è arrivato a Pechino nella notte, poco prima dell'alba, accompagnato dalla quasi totalità del governo appena rinnovato in diverse posizioni chiave: su tutti l'ex ministro della Difesa Serghei Shoigu, ora segretario del Consiglio di Sicurezza nazionale, e il suo successore, l'economista Andrei Belousov che vanta solide connessioni con i vertici cinesi.

Per Putin si tratta del primo viaggio all'estero da quando ha iniziato il suo quinto mandato come presidente della Federazione russa e la sua prima visita in Cina dall'ottobre 2023, dal terzo forum della Belt and Road Initiative (Bri), la Nuova Via della Seta lanciata da Xi nel 2013. Per Xi, il summit è maturato subito dopo il suo tour in Europa, dove ha incontrato il presidente francese Emmanuel Macron con cui ha concordato un vago sostegno per una tregua durante le Olimpiadi di Parigi che inizieranno a luglio, e i leader di Serbia e Ungheria, entrambi desiderosi di rafforzare i legami con la Cina.

"Una più stretta collaborazione"

Secondo l'agenzia russa Tass, Putin avrà colloqui con Xi dopo una cena e un concerto di gala dedicato ai 75 anni delle relazioni diplomatiche bilaterali. Il leader del Cremlino visiterà anche la città nordorientale di Harbin e alla China-Russia Expo. "Cercheremo di stabilire una più stretta cooperazione nell'industria e nell'alta tecnologia, nello spazio e nell'atomo a uso pacifico, nell'intelligenza artificiale, nelle energie rinnovabili e in altri settori innovativi", ha detto Putin in un'intervista all'agenzia di stampa statale cinese Xinhua prima del suo arrivo.

Sullo sfondo delle crescenti minacce di sanzioni, gli osservatori valuteranno eventuali cambiamenti nella posizione della Cina nei confronti della guerra della Russia contro l'Ucraina.

'Un buon vicino, un buon amico e un buon partner'

Lo sviluppo costante dei rapporti Cina-Russia "non è solo nell'interesse fondamentale dei due Paesi e dei due popoli, ma favorisce anche la pace, la stabilità e la prosperità della regione e del mondo in generale". Il presidente Xi Jinping, aprendo il bilaterale n.43 con l'omologo Vladimir Putin, ha detto che "nel nuovo viaggio, la Cina è pronta a lavorare con la Russia per rimanere un buon vicino, un buon amico e un buon partner fidandosi l'uno dell'altro e continuando a consolidare l'amicizia tra i due popoli nel rispettivo sviluppo nazionale, nella rivitalizzazione e nel sostegno all'equità e alla giustizia nel mondo".

'75 anni di amicizia'

Xi, che "ha accolto l'illustre presidente e il suo vecchio amico in Cina per una visita di Stato", si è congratulato con il capo del Cremlino che ha appena prestato giuramento da presidente della Federazione russa per il suo quinto mandato, esprimendo la convinzione che sotto la sua guida Il Paese "farà sicuramente nuovi e maggiori progressi nello sviluppo nazionale", ha riferito una nota della diplomazia di Pechino.

"Celebrare i 75 anni dei rapporti diplomatici Cina-Russia è quest'anno un tema fondamentale delle relazioni bilaterali. Dopo essere durate tre quarti di secolo, le relazioni Cina-Russia sono cresciute sempre più rafforzandosi malgrado gli alti e bassi, e hanno resistito alla prova del cambiamento del panorama internazionale. La relazione è diventata un ottimo esempio per i Paesi più importanti e quelli vicini di trattarsi a vicenda con rispetto e franchezza, perseguendo l'amicizia e il vantaggio reciproco", ha proseguito Xi.

Nel corso degli anni, "ci siamo incontrati più di 40 volte e siamo rimasti in stretta comunicazione, fornendo una guida strategica che ha assicurato uno sviluppo solido, costante e  regolare delle relazioni Cina-Russia che, conquistate con fatica, devono essere apprezzate e coltivate", si legge ancora nella nota.

'Un fattore stabilizzante per il mondo'

I legami tra Russia e Cina sono fattori stabilizzanti per il mondo. Il presidente Vladimir Putin, incontrando la controparte Xi Jinping nella Grande sala del popolo, ha detto che le relazioni bilaterali "non sono opportunistiche e non sono dirette contro nessuno: la nostra cooperazione sulle questioni internazionali - ha aggiunto il capo del Cremlino nelle battute iniziali in base alle immagini dei media russi - è uno dei fattori stabilizzanti sulla scena internazionale". Putin, durante il bilaterale, ha l'ex ministro della Difesa Serghei Shoigu, ora segretario del Consiglio di Sicurezza nazionale, alla sua immediata sinistra.

TiscaliNews   
I più recenti
Grande frana in Papua Nuova Guinea, 'ci sono morti'
Grande frana in Papua Nuova Guinea, 'ci sono morti'
Mosca ammette la responsabilità dell'Isis nell'attacco a Crocus
Mosca ammette la responsabilità dell'Isis nell'attacco a Crocus
Spagna, crolla un ristorante a Maiorca: 4 morti e decine di feriti
Spagna, crolla un ristorante a Maiorca: 4 morti e decine di feriti
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...