Tiscali.it
SEGUICI

La montagna frana, oltre 2.000 vittime in Papua Nuova Guinea

Si è staccato improvvisamente un intero versante che ha travolto case e abitanti. Molte aree non sono state ancora raggiunte dai soccorritori

di Tiscali News   
Loading...
Codice da incorporare:

In Papua Nuova Guinea, una montagna sovrastava il villaggio di Kaokalam, nella remota provincia di Enga. Ora del monte Mungalo è rimasto un immenso cumulo di detriti. Intorno alle 3 di venerdì notte si è staccato improvvisamente un intero versante che ha travolto case e abitanti. "La frana ha sepolto vive più di 2.000 persone e causato gravi distruzioni", ha dichiarato il centro nazionale disastri del Paese all'ufficio Onu di Port Moresby. A tre giorni dal disastro i corpi finora rinvenuti sono solo 6, ma si calcola che lo smottamento abbia inghiottito circa 150 case in 6 villaggi, abitati da almeno 4.000 persone.

Difficile stabilire un bilancio attendibile: il disastro è avvenuto in un territorio difficilmente raggiungibile, a circa 600 chilometri dalla capitale. L'autostrada principale della provincia, unica via d'accesso alla zona, è ancora coperta di detriti. Di recente poi, nella zona c'è stato un afflusso massiccio di persone in fuga dai conflitti tribali nelle aree vicine.
"La situazione rimane instabile perché la frana continua a muoversi lentamente, rappresentando un pericolo per le squadre di soccorso e per i sopravvissuti", si legge nel comunicato delle autorità. Le piogge di stanotte hanno fatto temere che i cumuli di macerie potessero diventare ancora più instabili, ma gli abitanti continuano a cercare eventuali sopravvissuti, pur non disponendo di attrezzature. Tentativi non vani. Oggi una squadra di soccorritori volontari ha sentito delle grida provenire da un ammasso di detriti, dal quale sono stati estratti marito e moglie, Johnson e Jacklyn Yandam. Alla rete Nbc News hanno descritto il loro salvataggio "come un miracolo".

Justine McMahon, direttrice nazionale dell'agenzia umanitaria Care International, ha detto alla Cnn che "le autorità stanno lavorando 24 ore su 24, ma la portata di questo disastro richiede risorse da parte della comunità internazionale".

Le Nazioni Unite hanno invitato i Paesi membri a una riunione online domani mattina per pianificare un primo programma di aiuti. Il presidente Xi Jinping ha offerto l'aiuto della Cina, così come il suo omologo americano Joe Biden e quello francese Emmanuel Macron. Anche l'Organizzazione mondiale della Sanità si è detta pronta "ad aiutare il governo a soddisfare i bisogni sanitari urgenti". Mentre in un messaggio inviato dal cardinale segretario di Stato Pietro Parolin, papa Francesco ha assicurato "la sua vicinanza spirituale" a tutti coloro che sono stati colpiti da questo disastro. Secondo alcuni media locali, la frana sarebbe stata provocata dalle forti piogge delle ultime settimane. Anche dietro questo disastro sembra esserci lo spettro del cambiamento climatico: l'aumento delle precipitazioni legate a questo aumenta il rischio di frane.

Giovanni Veggiotti

di Tiscali News   
I più recenti
Bolivia, il governo contro Morales: 'Cerca la crisi strutturale'
Bolivia, il governo contro Morales: 'Cerca la crisi strutturale'
Germania, il cancelliere Scholz riceve a Berlino il presidente argentino Milei
Germania, il cancelliere Scholz riceve a Berlino il presidente argentino Milei
Mosca, Stati Uniti responsabili dell'attacco in Crimea
Mosca, Stati Uniti responsabili dell'attacco in Crimea
Francia, a Courbevoie una marcia per la ragazzina ebrea stuprata dal branco
Francia, a Courbevoie una marcia per la ragazzina ebrea stuprata dal branco
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...