Tiscali.it
SEGUICI

"Voglio essere sepolto qui". Ecco dove sarà la tomba di Papa Francesco. Le foto esclusive

E’ la stessa nicchia per 38 anni ha ospitato le spoglie di papa Giovanni e per 5 di Giovanni Paolo II

di Carlo di Cicco   

Ecco le foto della nicchia nelle grotte vaticane sotto la basilica di san Pietro dove Papa Francesco ha espresso il desiderio di essere sepolto alla sua morte. Tiscali la mostra come è attualmente. 

Come è noto si tratta della stessa nicchia dove per 38 anni (dal giugno 1963 al gennaio 2001) è rimasto sepolto Giovanni XXIII, il papa del concilio Vaticano II, all’origine del grande movimento di aggiornamento e riforma della Chiesa, tuttora in corso. Per tutto quel tempo fiumi di persone sono sfilati davanti a quella tombanella quale per pochi anni è stato deposto anche Giovanni Paolo II (2005-2011).

Alla vigilia della sua beatificazione la salma di papa Giovanni venne riesumata e, debitamente trattata, trasferita nella Basilica di san Pietro. Sarà Francesco poi a proclamare santo il suo predecessore Roncalli semplificando l’ultima parte dell’iter previsto alle norme per la canonizzazione dei beati. Con lui, lo stesso 27 aprile 2014, Papa Francesco proclamava santo anche Giovanni Paolo II. Nella nicchia delle grotte vaticane mentre Giovanni XXIII era stato collocato entro un sarcofago di travertino, con la semplice scritta Joannes PP. XXIII (ma già in questo modo si avviava una semplificazione della tumulazione di un Papa), Giovanni Paolo II, seguendo l’esempio del suo predecessore Paolo VI, veniva deposto in una tomba scavata sul pavimento ricoperta di una lastra di marmo chiaro e con la scritta a caratteri dorati Joannes Paulus II, data di nascita e morte.

Ora come si vede dalle foto, la nicchia è stata ripulita  e il pavimento è pronto per accogliere le spoglie di un Papa. Si sa che già da diverso tempo Papa Francesco ha chiesto al cardinale arciprete della Basilica Vaticana di lasciare per sé quella nicchia. E forse non è stato un puro caso, trattandosi della stessa dove per tanti anni ha riposato la salma di Giovanni XXIII, il “Papa buono” come lo chiamava la gente, universalmente rimpianto, al quale Francesco viene comunemente accostato per stile pastorale, umanità e stima universale da parte di credenti e non credenti.

“Scherzando – aveva ricordato il cardinale Angelo Comastri in una breve intervista – il Papa mi ha indicato la sua tomba”. In realtà non pareva uno scherzo dal momento che lo aveva ribadito una seconda volta con decisione dopo che il cardinale aveva osservato: “Padre Santo bisogna vedere chi arriva prima”. Infatti, vivente tuttora un Papa emerito, i responsabili delle esequie quando sarà il momento devono prevedere per tempo di avere tutto pronto. Tanto è vero che di recente, poco distante dalla nicchia opzionata da Francesco è stato completato un sarcofago di marmo bianco.

Comunque andranno le cose, resta il fatto dell’eccezionalità storica di un papa regnante e di un papa emerito, entrambi figure che godono un livello altissimo di popolarità, stima e affetto incredibile, intorno ai quali anche le cose più ovvie diventano notizie perché interessano alla gente di tutto il mondo.

di Carlo di Cicco   
I più recenti
Iran usa gang criminali contro Israele
Iran usa gang criminali contro Israele
Spagna approva legge sull'amnistia a indipendentisti catalani, Puidgemont: Giornata storica
Spagna approva legge sull'amnistia a indipendentisti catalani, Puidgemont: Giornata storica
'Interrotti tutti i servizi di comunicazione a Rafah'
'Interrotti tutti i servizi di comunicazione a Rafah'
Sudafrica, Anc primo ma perde maggioranza assoluta
Sudafrica, Anc primo ma perde maggioranza assoluta
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...