Oslo, manifestanti sfilano dopo le sparatorie davanti a un locale gay

di Ansa

Centinaia di persone a Oslo hanno manifestato in strada in difesa dei diritti Lgbtq+. Il gay pride previsto per oggi e' stato annullato dalle autorita' dopo le sparatorie avvenute ieri (24 giugno) intorno all'una di notte in tre luoghi vicini del centro citta': il club Lgbtq+ London Pub, il jazz club Herr Nilsen e un punto vendita di cibo da asporto. Il bilancio e' di due vittime e 21 feriti. Durante il corteo di oggi i manifestanti hanno sfilato al grido di: "Siamo qui, siamo queer, non spariremo".