Oms: la variante Delta ora dominante in gran parte d'Europa

di Askanews

Milano, 23 lug. (askanews) - La variante delta ora dominante in gran parte della regione europea. Gli sforzi devono essere rafforzati per prevenire la trasmissione, avverte l'Oms.I dati di sorveglianza riportati da Oms Europa e dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) mostrano che tra il 28 giugno e l'11 luglio 2021 la variante Delta era dominante nella maggioranza (19 paesi su 28) che hanno fornito sequenziamento genetico sufficientemente completo.Secondo Hans Kluge, il direttore regionale dell'Oms per l'Europa "Nonostante gli enormi sforzi degli Stati membri per vaccinare le persone in tutta la regione, milioni di persone rimangono non vaccinate e quindi a rischio di finire in ospedale. La buona notizia è che i dati mostrano chiaramente che ricevere una serie di vaccinazione completa riduce significativamente il rischio di gravi malattie e morte".Servizio di Cristina GiulianoMontaggio a cura di askanewsImmagini archivio, askanews