Nuove scosse di terremoto nella notte, premier Mitsotakis a Creta

Nuove scosse di terremoto nella notte, premier Mitsotakis a Creta
di Askanews

Roma, 28 set. (askanews) - Creta è stata scossa martedì 28 settembre da nuove scosse di assestamento a seguito di un forte terremoto che ha ucciso un uomo e lasciato undici feriti e molti senzatetto a causa di danni materiali. La più forte delle scosse di assestamento è stata di magnitudo 5,3 alle 7:48 ora locale, ha affermato l'Osservatorio geodinamico di Atene mentre il primo ministro Kyriakos Mitsotakis, giunto sull'isola, si preparava a visitare il sito.Secondo i risultati di un primo sopralluogo, un migliaio di edifici sono stati danneggiati dal terremoto di lunedì, il cui epicentro è stato a una profondità di 10 chilometri, nei pressi della cittadina di Arkalochori dove è stato ucciso un operaio edile che lavorava in una chiesa il cui tetto crollato. Altre undici persone sono state ricoverate in ospedale, per lo più con fratture.Dopo il terremoto principale, lunedì l'Osservatorio di Atene ha registrato più di trenta scosse di assestamento in cinque ore, le più significative delle quali sono state di magnitudo 4,6. "La notte è stata molto difficile, abbiamo avuto molte scosse di assestamento", ha confidato alla radio pubblica ERT il capo della comunità di Arkalochori Chryssoula Kegeroglou, "siamo stati svegli tutta la notte".Le autorità hanno piantato tende e mobilitato dozzine di camere d'albergo per ospitare le centinaia di persone le cui case sono state ritenute troppo pericolose . Secondo Kegeroglou, un migliaio di persone hanno dormito nelle tende.La Grecia è attraversata da importanti faglie geologiche ei terremoti sono frequenti. L'ultimo terremoto mortale si è verificato il 3 marzo nella Grecia centrale, a Elassona, provocando un morto e dieci feriti oltre a ingenti danni. Il 30 ottobre 2020, un terremoto di magnitudo 7 ha scosso il Mar Egeo tra l'isola greca di Samos e la città turca di Izmir, uccidendo 114 persone in Turchia e due a Samos.