Myanmar, Borrell: violenza non dà legittimità, a breve misure Ue

Myanmar, Borrell: violenza non dà legittimità, a breve misure Ue
di Askanews

Roma, 28 feb. (askanews) - "Questo fine settimana, l'esercito del Myanmar ha aumentato la sua brutale repressione delle proteste pacifiche in tutto il paese, lasciando molti manifestanti morti o feriti. Sparando contro cittadini disarmati, le forze di sicurezza hanno mostrato un palese disprezzo per il diritto internazionale, e questo deve essere tenuto in considerazione". Lo ha detto oggi l'Alto Rappresentante Ue per la Politica estera, Josep Borrell, in un comunicato."La violenza non darà legittimità al rovesciamento illegale del governo democraticamente eletto. Le autorità militari devono mettere fine immediatamente all'uso della forza contro i civili e consentire alla popolazione di esprimere il proprio diritto alla libertà di espressione e di riunione", ha aggiunto Borrell."L'Unione europea è risolutamente al fianco del coraggioso popolo del Myanmar, che difende la propria democrazia. L'Unione europea adotterà a breve misure in risposta a questi sviluppi", ha concluso il capo della diplomazia europea.