Tiscali.it
SEGUICI

Morto in Francia l’uomo che subì per due volte il trapianto del viso

Jérôme Hamon si è spento all’età di 49 anni. Nel 2010 subì il suo primo intervento e nel 2018 dovette farne un secondo a seguito di un rigetto

TiscaliNews   
Il chirurgo Laurent Lantieri
Il chirurgo Laurent Lantieri

E' morto a 49 anni in Francia Jérôme Hamon, il primo uomo al mondo che, nel 2018, subì un secondo trapianto di viso. Il primo risaliva al 2010, in seguito ad una malattia genetica che gli aveva deformato il viso, la neurofibromatosi di tipo 1. Otto anni dopo, il rigetto e il nuovo trapianto, un esperimento mai tentato prima e che lo rese il primo al mondo ad aver vissuto con 3 volti diversi. Era "sfinito", secondo le parole del suo medico, che ha voluto testimoniare al quotidiano Le Telegramme "la forza di Jérôme, ero io che gli chiedevo come faceva a resistere". Il trapianto del 2018 fu realizzato dalla squadra del professor Laurent Lantieri, all'ospedale parigino "Georges Pompidou".

Lo stesso chirurgo aveva già realizzato il primo trapianto, anche in quel caso una prima mondiale, nel 2010 all'ospedale "Henri Mondor". In quel caso, il trapianto fu un successo, come raccontò lui stesso in un libro pubblicato nell'aprile 2015. Ma nello stesso anno, per un banale raffreddore, fu curato con un antibiotico incompatibile con gli immunodepressori che gli erano indispensabili per vivere e l'anno seguente cominciò a mostrare segni di rigetto e il volto si deformò. Un anno dopo, la decisione di ritentare il trapianto, visto che il viso in fase di rigetto presentava segni di necrosi. In attesa dell'operazione, Hamon restò due mesi "senza viso" in rianimazione all'ospedale, in attesa di un donatore compatibile. Alla fine, il donatore fu un giovane di 22 anni morto a centinaia di chilometri da Parigi.

TiscaliNews   
I più recenti
Procuratore Cpi chiede mandato d'arresto per Netanyahu e Hamas
Procuratore Cpi chiede mandato d'arresto per Netanyahu e Hamas
Iran in lutto, domani cerimonia funebre Raisi: Mokhber presidente
Iran in lutto, domani cerimonia funebre Raisi: Mokhber presidente
La moglie di Assange, Stella, mentre si reca in tribunale con gli avvocati (Ansa)
La moglie di Assange, Stella, mentre si reca in tribunale con gli avvocati (Ansa)
Chiapas, attentato contro un'altra candidata di Morena
Chiapas, attentato contro un'altra candidata di Morena
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...