Maldive, al via il voto tra timori di brogli e opposizione zittita

Maldive, al via il voto tra timori di brogli e opposizione zittita
di Askanews

Colombo, 23 set. (askanews) - Al via il voto per le elezioni nella Maldive, con i timori degli osservatori internazionali, banditi dal Paese, e dell'opposizione su possibili brogli per la riconferma dell'uomo forte vicino a Pechino, Abdulla Yameen.Yameen ha arrestato e incarcerato, o mandato in esilio, tutti i suoi principali rivali e ha preso in prestito centinaia di milioni di dollari dalla Cina per costruire infrastrutture, allarmando lo storico alleato, l'India. L'Ue è pronta a introdurre in tutta fretta il divieto di movimento e a congelare gli asset "se la situazione non dovesse migliorare", mentre gli Stati Uniti hanno minacciato che "considereranno misure appropriate" contro coloro che minano la democrazia nel Paese composto da 1.200 isole.A votare sono chiamati circa 260mila abitanti dell'arcipelago famoso in tutto il mondo per la sua sabbia bianca e le lagune blu. Soltanto pochissimi media stranieri sono stati autorizzati a presenziare al voto. Secondo Asian Network for Free Elections la campagna è stata tutta concentrata sul 59enne Yameen e non ci si aspetta che il voto possa essere trasparente.A febbraio il presidente uscente aveva creato allarme nella comunità internazionale imponendo lo stato di emergenza, sospendendo la costituzione e inviando truppe per fermare i parlamentari che avevano tentato un impeachment contro di lui. I vertici della giustizia erano stati arrestati insieme al fratellastro di Maumoon Abdul Gayoom, presidente delle Madive fino al 2008 e per 30 anni, che aveva contribuito alla salita al potere di Yameen nel 2013.Mohamed Nasheed, il primo presidente democraticamente eletto dell'arcipelago 2008-12, adesso in esilio ha chiesto alla comunità internazionale di rifiutare il risultato elettorale. "Yameen non può matematicamente vincere perché tutta l'opposizione è contro di lui. Ma il risultato che annunceranno sarà diverso da quello che emergerà dalle urne", ha detto dallo Sri Lanka.(fonte afp)