Tiscali.it
SEGUICI

Londra sotto shock: bimba di 9 anni in fin di vita dopo una sparatoria in un ristorante

Due killer arrivati a bordo di una moto hanno aperto il fuoco davanti a un locale e ferito gravemente anche tre uomini. La polizia: "È la vittima innocente del crimine"

TiscaliNews   
L'arrivo del presunto criminale in un'immagine diffusa dal 'Sun'
L'arrivo del presunto criminale in un'immagine diffusa dal "Sun"

Scene da Far West e una bambina di appena 9 anni in fin di vita ad Hackney, nel settore est di Londra. La bambina è stata raggiunta da alcuni proiettili mentre cenava con la famiglia in un ristorante. "È la vittima innocente del crimine e delle armi", ha detto James Conway, sovrintendente capo della Metropolitan Police.  L' "Hackney shooting" sarebbe un agguato per una probabile resa dei conti criminale.

Gravemente feriti anche tre uomini

Nell'agguato sono stati colpiti anche tre individui di sesso maschile, di 26, 37 e 42 anni d'età, tutti al momento ricoverati in ospedale. Si ritiene che fossero loro i bersagli del commando omicida. Secondo le testimonianze raccolte finora, ad agire sono stati almeno due killer arrivati a bordo di una moto, visti sparare all'impazzata all'ingresso di un ristorante turco, come in una sorta di blitz di stampo mafioso. Teatro del fatto di sangue è stato il cuore di Dalston, zona di tendenza e cuore della movida di East London.

Londra sotto shock

La polizia di Londra ha promesso indagini serrate, evidenziando la profonda inquietudine collettiva suscitata da un episodio del genere: non così comune nella capitale britannica, a differenza delle violenze di strada consumate in numero crescente negli ultimi anni - specialmente nelle periferie e col coinvolgimento di gang giovanili - con coltelli o armi artigianali.

TiscaliNews   
I più recenti
Julian Assange arrivato in territorio americano
Julian Assange arrivato in territorio americano
Kenya, legge finanziaria: non si placa la protesta a Nairobi
Kenya, legge finanziaria: non si placa la protesta a Nairobi
Intesa sulle nomine Ue: sì a Von der Leyen, Costa e Kallas
Intesa sulle nomine Ue: sì a Von der Leyen, Costa e Kallas
Assange, la Fnsi: Festeggiamo, ma e' stato dato un segnale chiaro
Assange, la Fnsi: Festeggiamo, ma e' stato dato un segnale chiaro
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...