Attentato alla metropolitana di Londra, il terrorista fermato è un rifugiato siriano. Fermato un secondo sospettato

Allarme rientrato per l'aereo della British Airways evacuato a Charles De Gaulle

Attentato alla metropolitana di Londra, il terrorista fermato è un rifugiato siriano. Fermato un secondo sospettato
TiscaliNews

Il 18enne arrestato per l'attentato di Londra sarebbe un rifugiato siriano affidato ad una coppia di anziani benefattori, Penelope e Ronald Jones, residenti a Sunbury-on-Thames, nel Surrey. A darne notizia è stato in anteprima il Mirror online, che ha raccolto le testimonianze dei vicini dell'anziana coppia. Il giovane era stato fermato dalla polizia due settimane fa ma poi rilasciato. I vicini dei Jones affermano che oltre a lui c'era ospite un secondo giovane siriano, "molto silenzioso".

Fermato il possibile complice dell'attentatore

La polizia di Scotland Yard ha arrestato nel frattempo un secondo sospetto, dell'età di 21 anni, potenzialmente legato all'attacco terroristico portato a segno alla stazione della metro londinese di Parsons Green. Il giovane, stando a quanto rivelato, è stato portato alla stazione di polizia nel sud della città dove si trova tuttora. L'arresto è avvenuto alle 23:50 ora locale, ha precisato la polizia. Sabato, dopo il fermo del 18enne, le forze dell'ordine avevano fatto sapere di essere alla ricerca di possibili complici: "La nostra priorità è di identificare e localizzare tutti gli altri potenzili sospetti", aveva detto Neil Basu, il responsabile dell'antiterrorismo della polizia londinese.

Minaccia terroristica sul volo della British Airwasy, allarme rientrato

Poche ore fa un aereo della British Airwasy, in partenza dall'aeroporto di Parigi Charles de Gaulle e diretto a Londra Heatrow, è stato evacuato per ragioni di sicurezza. L'allarme, tuttavia, è rientrato e il volo BA 0303 è potuto partire verso Londra Heathrow. Secondo il Sun un portavoce della British Airways ha dichiarato che "la sicurezza e la salvaguardia dei nostri passeggeri e del nostro equipaggio sono sempre la nostra prima priorità. Altri controlli di sicurezza sono in corso come precauzione". La polizia, stando alle testimonianze, avrebbe perquisito tutti i passeggeri.