Libano, ostaggi in banca a Beirut: solidarieta' della folla con il sequestratore

di Ansa

Una folla di un centinaio di persone si e' radunata a Beirut nei pressi della banca dove da stamani un uomo armato ha preso alcuni impiegati e clienti come ostaggio, per esigere la liquidazione del suo conto il valuta pesante, congelato dalla stessa banca da quasi tre anni in corrispondenza col palesarsi del fallimento finanziario del Libano. Secondo quanto riportano fonti di polizia citate dai media libanesi, all'interno della filiale della Federal Bank nella centralissima via Hamra a Beirut l'uomo rimane asserragliato con un'arma in pugno e con una tanica di benzina, minacciando di dar fuoco ai locali dell'istituto di credito. In strada intanto una folla di persone si e' radunata per esprimere solidarieta' con l'uomo.