Tiscali.it
SEGUICI

Israele prosegue i raid su Rafah dopo la decisione dell'Aja

Testimoni palestinesi e squadre dell'Afp hanno riferito di attacchi israeliani sulla città meridionale e su Deir al-Balahe

TiscaliNews   
Rafah
Raid israeliani su Rafah (Foto Ansa)

Israele ha continuato  i suoi bombardamenti sulla Striscia di Gaza, inclusa Rafah, nonostante l'ordine della Corte internazionale di giustizia dell'Aja di "fermare immediatamente" la sua offensiva militare nella città meridionale. Testimoni palestinesi e squadre dell'Afp hanno riferito di attacchi israeliani a Rafah e nella città centrale di Deir al-Balah. "Speriamo che la decisione della corte faccia pressione su Israele affinché ponga fine a questa guerra di sterminio perché qui non è rimasto più nulla", ha detto all'Afp Oum Mohammad Al-Ashqa, una donna palestinese di Gaza City sfollata a Deir al-Balah.

La sentenza della corte dell’Aja

La Corte dell'Aja si è espressa, su richiesta del Sudafrica, ordinando il cessate il fuoco a Gaza e in particolare si è pronunciata per la sospensione dell'offensiva israeliana sulla città di Rafah. Quindici giudici hanno deliberato in tal senso. Inoltre è stata richiesta l'apertura del valico di frontiera di Rafah, al fine di garantire l'assistenza umanitaria necessaria, e l'accesso nella Striscia agli inquirenti. L'Aja ha chiesto a Hamas il “rilascio immediato e incondizionato” degli ostaggi israeliani.

La dura risposta di Ben-Gvir all'Aja

La replica del Ministro della sicurezza nazionale di Israele, Itamar Ben-Gvir: “Sentenza irrilevante, Corte antisemita, la risposta è occupare Rafah”. Sono queste le parole pronunciate dal politico israeliano in seguito alla sentenza emessa dalla Corte internazionale di giustizia dell'Aja. A Israele è stato imposto di fermare l'offensiva militare a Rafah e a Hamas di rilasciare immediatamente gli ostaggi.

TiscaliNews   
I più recenti
Belousov a Austin, rischio escalation con armi Usa a Kiev
Belousov a Austin, rischio escalation con armi Usa a Kiev
Julian Assange arrivato in territorio americano
Julian Assange arrivato in territorio americano
Kenya, legge finanziaria: non si placa la protesta a Nairobi
Kenya, legge finanziaria: non si placa la protesta a Nairobi
Intesa sulle nomine Ue: sì a Von der Leyen, Costa e Kallas
Intesa sulle nomine Ue: sì a Von der Leyen, Costa e Kallas
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...