India, Gandhi ammette la sconfitta alle elezioni parlamentari

India, Gandhi ammette la sconfitta alle elezioni parlamentari
di Askanews

Roma, 23 mag. (askanews) - Il presidente del Partito del Congresso, all'opposizione in India, Rahul Gandhi, ha ammesso la sconfitta alle elezioni parlamentari nel Paese, svoltesi in più riprese dall'11 aprile al 19 maggio.L'alleanza guidata dall'attuale premier e leader del partito nazionalista Hindu, Bharatiya Janata Party (Bjp), Narendra Modi, ha ottenuto la maggioranza assoluta in Parlamento, conquistando 346 dei 543 seggi dell'Assemblea, secondo quanto riferito dal Times of India.Gandhi ha anche ammesso di avere perso il proprio seggio ad Amethi, città che ha visto primeggiare la sua famiglia per circa 40 anni.