Tiscali.it
SEGUICI

India, Corte Suprema conferma revoca dell'autonomia del Kashmir

di Askanews   
Loading...
Codice da incorporare:

Milano, 11 dic. (askanews) - La Corte Suprema indiana ha dato il via libera alla decisione del governo del primo ministro Narendra Modi di mettere fine allo status semi-autonomo del Kashmir, teatro da decenni di proteste e rivolte.La decisione del 2019, che ha consentito a Nuova Delhi di amministrare direttamente la regione del Jammu e Kashmir a maggioranza musulmana, ha rappresentato "il culmine del processo di integrazione e, come tale, un valido esercizio di potere", ha dichiarato la più alta corte del Paese nel suo verdetto.La Corte Suprema dell'India ha ordinato che l'anno prossimo si tengano elezioni nel Jammu e Kashmir, affermando che dovrebbero essere collocate su un piano di parità con gli altri stati indiani "prima e il più presto possibile", con una votazione da organizzare entro il 30 settembre 2024.

La revoca dell'autonomia limitata del Kashmir è stata accompagnata dall'imposizione del potere diretto da parte di Nuova Delhi, da arresti di massa, dalla chiusura totale di questo stato e da un'interruzione delle comunicazioni durata mesi, dopo che l'India ha rafforzato le sue forze armate nella regione per arginare le manifestazioni.In Kashmir amarezza e delusione regnano sovrani. Sentimenti esemplificati da uno studente citando una poesia locale:"Non riesco a capire da dove dovrei iniziare il racconto, Se fa ridere, è una ribellione Se fa piangere è pur sempre una ribellione Se per coincidenza diciamo qualcosa, sarà considerata una ribellione. Quindi, se diciamo qualcosa, sarà una ribellione. Noi del Kashmir siamo una nazione pacifica", ha concluso."Il Pakistan respinge categoricamente la sentenza emessa dalla Corte Suprema dell'India sullo status del Jammu e Kashmir illegalmente occupati dagli indiani", ha affermato il ministro degli Esteri pakistano Jalil Abbas Jilani in un briefing a Islamabad dopo la sentenza della corte indiana.

di Askanews   

I più recenti

Putin: le minacce occidentali creano un reale rischio nucleare
Putin: le minacce occidentali creano un reale rischio nucleare
Putin, 'le truppe russe in Ucraina non si ritireranno mai'
Putin, 'le truppe russe in Ucraina non si ritireranno mai'
Ucraina, Scholz: la Nato non è e non sarà parte in guerra
Ucraina, Scholz: la Nato non è e non sarà parte in guerra
Clima, 200 miliardi danni l'anno. Italia tra piu' colpite
Clima, 200 miliardi danni l'anno. Italia tra piu' colpite

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...