Grecia, violenti incendi sull'isola Eubèa: un monastero isolato

di Askanews

Roma, 5 ago. (askanews) - Un monastero e una decina di villaggi sono stati circondati dalle fiamme sull'isola Eubèa, nel Mar Egeo, a circa 200 chilometri da Atene, uno dei più violenti incendi che hanno colpito la Grecia in questa ondata di calore eccezionale. Fiamme difficili da domare, secondo i vigili del fuoco, a causa della scarsa visibilità e delle strade dissestate. Circa 150 case sono state distrutte, secondo Afp.Mentre una decina di villaggi minacciati sono stati evacuati, tre monaci si sarebbero rifiutati di lasciare il monastero Saint-David, situato in cima a una montagna vicino a Rovies, nel nord dell'isola, ha precisato la polizia."Le fiamme sono alte dai 30 ai 40 metri e circondano il monastero. Si soffoca a causa del fumo", ha spiegato un monaco raggiunto telefonicamente dall'agenzia di stampa greca Ana. "Dovremo evacuarli con la forza in caso di pericolo per la loro vita", ha spiegato un funzionario di polizia ad Afp. Secondo Ana, da mercoledì sera i monaci sono in sicurezza e hanno lasciato il monastero.