Tiscali.it
SEGUICI

L'allarme della Germania: "Putin non si fermerà all'Ucraina, prepariamoci alla guerra". Mosca contro la Svizzera

I ministri della Difesa e degli Esteri tedeschi parlano apertamente di allargamento del conflitto e di arrivarci pronto entro il 2029

TiscaliNews   
Vladimir Putin durante l'incontro con le agenzie internazionali di stampa a San Pietroburgo (Ansa)
Vladimir Putin durante l'incontro con le agenzie internazionali di stampa a San Pietroburgo (Ansa)

Vladimir Putin "non si fermerà all'Ucraina" e quindi "dobbiamo essere in grado di affrontare una guerra entro il 2029", perciò servono "persone, materiale e finanze che possano difendere" da un attacco russo, e nel mentre "fare deterrenza per evitare che arrivi il peggio". Lo scenario di una guerra che non finisce ma anzi si intensifica è stato chiaramente illustrato da Boris Pistorius, ministro della Difesa tedesco che ha parlato primariamente alla Germania ma presentando un quadro preoccupante e che va a complicarsi per l'Europa. La Germania non è l'unico Paese che pensa a reintrodurre la leva obbligatoria, lo ha già annunciato come intenzione la Gran Bretagna, mentre la Francia parla apertamente di aumentare da subito il suo impegno militare contro la Russia di Putin, in una escalation graduale a partire dal ruolo dei militari francesi come consulenti e addestratori sul campo.

Le minacce russe alla Svizzera

Alle parole di Pistorius hanno fatto eco quelle della ministra tedesca dell'Interno, Nancy Faeser, secondo la quale sarà necessario un grande aggiornamento alle precedenti linee guida del 1989 in fatto di guerra ibrida e attacchi nel cybespazio. La Germania si propone inoltre come Paese di snodo per la dislocazione di truppe Nato in Europa contro i russi. Se da una parte i toni sono decisi e non prevedono scenari di pace, dalla sua Putin non è meno esplicito, lasciando al portavoce Dmitry Peskov il compito di dire che "sulla questione ucraina, la Svizzera ha perso gran parte della sua neutralità, schierandosi con la minoranza occidentale”. Questo in conseguenza della decisione svizzera di ospitare la conferenza di pace del 15 e 16 giugno dove saranno presenti 160 Paesi ma non la Russia. Putin, che è tornato ad esprimere solidarietà a Donald Trump vittima a suo dire "di una persecuzione giudiziaria" ha dichiarato poi all'Ansa che "la consegna di armi occidentali è un passo molto pericoloso". Putin ha aggiunto: "Potremmo fornire missili che colpiscano Paesi Nato, nelle regioni del mondo da dove verranno sferrati attacchi sensibili a siti di quei Paesi che forniscono armi all'Ucraina". 

 

TiscaliNews   
I più recenti
Belousov a Austin, rischio escalation con armi Usa a Kiev
Belousov a Austin, rischio escalation con armi Usa a Kiev
Julian Assange arrivato in territorio americano
Julian Assange arrivato in territorio americano
Kenya, legge finanziaria: non si placa la protesta a Nairobi
Kenya, legge finanziaria: non si placa la protesta a Nairobi
Intesa sulle nomine Ue: sì a Von der Leyen, Costa e Kallas
Intesa sulle nomine Ue: sì a Von der Leyen, Costa e Kallas
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...