Francia: Zemmour condanna violenze a suo primo comizio

Francia: Zemmour condanna violenze a suo primo comizio
di Ansa

(ANSA) - PARIGI, 07 DIC - Eric Zemmour condanna "tutte le violenze" che l'altro ieri hanno segnato il suo primo comizio elettorale a Villepinte, nella banlieue di Parigi. Ritiene tuttavia che gli attivisti di Sos Racisme aggrediti dai suoi militanti sono dei "provocatori" e "cani da tartufo di sovvenzioni" pubbliche. "Condanno evidentemente tutte le violenze", ma "c'è gente che viene per fare provocazioni. Sapevano benissimo che avrebbero fatto innervosire le persone presenti, lo fanno per questo. Affinché i media dicano: 'mamma mia sono cattivi, gli altri sono violenti'". Parole, quelle dell'ex polemista di estrema destra candidatosi all'Eliseo, pronunciate questa mattina ai microfoni di BFM-TV-RMC. Secondo quanto riferito dal suo servizio d'ordine, Zemmour stesso è stato ferito al polso da un individuo che lo ha afferrato brutalmente poco prima di salire sul palco del Palazzo delle Esposizioni di Villepinte. (ANSA).