Tiscali.it
SEGUICI

Francia sotto shock, ritrovati i resti del piccolo Emile: le possibili cause della morte del bimbo

Ancora ignote le cause della morte del piccolo, ma si ipotizza sia stato travolto e ucciso da una mietitrebbia. Gendarmi indagano sul posto

TiscaliNews   
Francia sotto shock, ritrovati i resti del piccolo Emile: le possibili cause della morte del bimbo

A nove mesi dalla scomparsa in Francia del piccolo Emile di 2 anni e mezzo, una escursionista ha ritrovato delle ossa del bimbo. Sabato, la gendarmeria nazionale è stata informata della ''scoperta di ossa'' corrispondenti a quelle del ''bambino Emile Soleil'', in ''prossimtà della frazione di Vernet'', ha annunciato ieri il procuratore di Aix-en-Provence Jean-Luc Blachon. Il bambino era scomparso sabato 8 luglio nel piccolo villaggio dell'Haut-Vernet, nelle Alpi francesi della Provenza.

Secondo fonti citate da Le Figaro, l'escursionista si sarebbe presentata in commissariato con un cranio. "Fatto che ci ha molto contrariati", puntualizza la fonte, sottolineando che questa persona ''è un'abitante locale e ignoriamo se era davvero andata a fare una gita". I 25 abitanti della frazione e alcuni dei dintorni sono stati tutti interrogati a più riprese dagli inquirenti in questi nove mesi di inchiesta. Se le ossa sono state identificate, le cause della morte restano ancora ignote.

Tra le varie ipotesi, quella che Emile si sia ritrovato nell'erba alta mentre stava passando una mietitrebbia, che la taglia e la raccoglie in grossi covoni. Il piccolo potrebbe essere stato "aspirato" da uno di questi grossi mezzi agricoli, che erano in piena attività proprio nei giorni della sua scomparsa. Ipotesi ancora tutta da confermare. Intanto, il sindaco di zona, François Balique, ha annunciato ieri il divieto di accesso alla parte superiore del villaggio per tutelare la popolazione locale e facilitare le indagini.

Un centinaio di gendarmi sono attesi oggi sul posto per cercare altri resti del piccolo che consentano di determinare le circostanze della morte. Sul web, l'amministratore del gruppo 'Prions pour Emile' (Preghiamo per Emile) ha lanciato una colletta per aiutare i genitori "a pagare i funerali e a far dire delle messe''.

TiscaliNews   

I più recenti

Taiwan, nuova forte scossa di terremoto di magnitudo 6 in mare
Taiwan, nuova forte scossa di terremoto di magnitudo 6 in mare
Migranti, il parlamento del Regno Unito approva il piano Ruanda
Migranti, il parlamento del Regno Unito approva il piano Ruanda
Gb: i Lord rimandano il piano Ruanda ai Comuni
Gb: i Lord rimandano il piano Ruanda ai Comuni
Gaza, sfollati palestinesi trasformano i paracadute in tende
Gaza, sfollati palestinesi trasformano i paracadute in tende

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...