Francia: governo accelera sull'ecologia

Francia: governo accelera sull'ecologia
di Ansa

(ANSA) - PARIGI, 12 GIU - "I prossimi 12 mesi saranno quelli dell'accelerazione ecologica": lo ha detto il primo ministro francese, Edouard Philippe, nel suo discorso di politica generale a metà mandato davanti all'Assemblea nazionale. Insistendo sull'"emergenza ecologica", Philippe ha affermato che le proposte "più potenti" che usciranno dalla Convenzione cittadina per la transizione ecologica, assemblea da poco istituita e composta da 150 cittadini, potranno essere sottoposte a referendum. Il premier ha annunciato un azzeramento delle sovvenzioni esistenti per il rinnovamento ecologico e la loro trasformazione "in un sostegno più massiccio in favore di chi ha più bisogno". La legge contro gli sprechi conterrà la possibilità per i Comuni di imporre l'incorporazione di plastica riciclata in tutte le bottiglie di plastica. "Tutti i prodotti in plastica usa e getta saranno banditi" a partire dal 2020. La centrale di Fessenhei, la più vetusta dell'intero parco nucleare francese, sarà chiusa "entro la fine del 2020".