Tiscali.it
SEGUICI

Fosse comuni a Gaza: l'Onu chiede un'inchiesta. Proteste nelle Università Usa: arrestati studenti e professori

L'Alto Commissario per i diritti umani Volker Türk, ha sottolineato la necessità di "indagini indipendenti, efficaci e trasparenti" nel "clima prevalente di impunità". In carcere a New York oltre 150 persone che chiedevano la fine della guerra

TiscaliNews   
Manifestazione contro la guerra all'Università di New York (Ansa)
Manifestazione contro la guerra all'Università di New York (Ansa)

L'Ufficio dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani ha chiesto un'indagine internazionale sulle fosse comuni scoperte nei due principali ospedali della Striscia di Gaza e si è detto "inorridito" dalla distruzione dell'ospedale Shifa di Gaza e del complesso medico Nasser di Khan Yunis. In un comunicato stampa, l'Alto Commissario per i diritti umani Volker Türk, ha sottolineato la necessità di "indagini indipendenti, efficaci e trasparenti" nel "clima prevalente di impunità".

Israele si prepara all'offensiva a Rafah

Mentre Israele prepara all'offensiva contro Hamas a Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, si susseguono gli appelli contro un attacco su vasta scala in un'area in cui sono costretti a vivere 1,2 milioni di civili sfollati. A Gaza il numero di persone uccise dallo scorso 7 ottobre, è ormai salito a 34.183, mentre 77.143 sono rimaste ferite nei raid. La violenza della rappresaglia israeliana sta provocando manifestazioni di protesta in molte università, con gli studenti che chiedendo agli atenei di sostenere un cessate il fuoco a Gaza e di disinvestire dalle aziende con legami con Israele.

A New York oltre 150 persone arrestate, anche docenti

Negli Usa sono oltre 150 le persone che sono state arrestate la notte scorsa alla New York University, uno degli atenei americani dove sono esplose le proteste e le occupazioni contro la guerra a Gaza. Tra gli arrestati vi sono studenti, docenti e persone non collegate con l'università, fanno sapere dalla polizia che è intervenuta su richiesta dei vertici della Nyu. "Questo è un tipo di comportamento che stiamo vedendo in campus in tutto il Paese con individui che occupano uno spazio sfidando le regole dell'università - ha dichiarato Kaz Daughtry, vice capo della polizia di New York, sui social media - state sicuri che la città di New York e la sua polizia sono pronte a reagire contro queste azioni proibite ed illegali".

In particolare nel campus della Yale University a New Haven, nel Connecticut, gli agenti hanno arrestato almeno 47 manifestanti nelle scosre ore, come si legge in una nota diffusa dall'università. Gli studenti arrestati, precisa l'ateneo, verranno sottoposti ad azioni disciplinari.

Proteste contro al guerra a Gaza

La repressione della polizia segue la decisione della Columbia University di cancellare le lezioni in presenza come risposta all'allestimento di accampamenti di tende nel campus di New York da parte dei manifestanti che contestano la guerra di Israele a Gaza. E per cercare di "resettare" la situazione e "diminuire il rancore". Diverse centinaia di persone hanno protestato anche nel campus dell'Università di Yale, chiedendo che l'ateneo fermasse i finanziamenti ai produttori di armi militari. Yale ha detto di aver chiesto ripetutamente agli studenti di andarsene e di averli avvertiti che avrebbero potuto affrontare le forze dell'ordine e azioni disciplinari se non lo avessero fatto.

Hamas resterà a Doha

Il Qatar ha affermato che non c'è motivo di porre fine alla presenza di un ufficio di Hamas a Doha finché sarà "utile e positiva" per gli sforzi di mediazione nella guerra di Israele a Gaza. Lo riporta il Guardian. Il portavoce del ministero degli Esteri Majed Al-Ansari ha aggiunto in una conferenza stampa che il Qatar rimane impegnato nella mediazione per la tregua ma sta valutando il suo ruolo dopo "gli attacchi" ai suoi sforzi.

TiscaliNews   
I più recenti
Grande frana in Papua Nuova Guinea, 'ci sono morti'
Grande frana in Papua Nuova Guinea, 'ci sono morti'
Mosca ammette la responsabilità dell'Isis nell'attacco a Crocus
Mosca ammette la responsabilità dell'Isis nell'attacco a Crocus
Spagna, crolla un ristorante a Maiorca: 4 morti e decine di feriti
Spagna, crolla un ristorante a Maiorca: 4 morti e decine di feriti
Taiwan: 4 navi cinesi sono entrate nelle nostre 'acque limitate'
Taiwan: 4 navi cinesi sono entrate nelle nostre 'acque limitate'
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...