Covid: Iran, appello di Khamenei per azioni vigorose

Covid: Iran, appello di Khamenei per azioni vigorose
di Ansa

(ANSA) - TEHERAN, 11 AGO - La drammatica diffusione del coronavirus in Iran è un problema urgente e prioritario, che richiede azioni vigorose e nuovi metodi difensivi per far fronte alla malattia: lo ha detto oggi in un discorso alla tv la Guida Suprema Ali Khamenei. Riferendosi alle cerimonie del Muharram, il mese islamico del lutto per gli sciiti iniziato ieri, il leader ha sottolineato che "il nostro Paese ha bisogno delle cerimonie di benedizione, ma durante gli incontri dovrebbero essere osservati i protocolli per non dare all'opposizione un pretesto per fare ironia". Khamenei, che a gennaio ha vietato l'importazione di vaccini anti Covid dal Regno Unito e dagli Stati Uniti perché "completamente inaffidabili", ha sottolineato che i vaccini dovrebbero essere forniti in modo massiccio attraverso la produzione interna o le importazioni (da altri Paesi). L'Iran ha registrato nelle ultime 24 ore 42.541 infezioni, inclusi 536 decessi, per un totale di 4.281.217 casi e 95.647 vittime dall'inizio della pandemia. Finora oltre tre milioni di persone hanno ricevuto entrambe le dosi di vaccino e oltre 13,5 milioni la prima dose. (ANSA).