Covid, la Commissione Ue propone grenpass standard valido 9 mesi

di Askanews

Roma, 25 nov. (askanews) - La Commissione europea ha proposto di aggiornare le norme sul coordinamento della sicurezza e della libera circolazione nell'Ue messe in atto in risposta alla pandemia e ha proposto un periodo standard di accettazione dei certificati di vaccinazione di 9 mesi. Un invito anche a tutti i paesi, a spingere con le terze dosi."Gli Stati membri dovrebbero accettare i certificati di vaccinazione che non superino i 9 mesi dal primo ciclo di vaccinazione - ha detto Didier Reynders, commissario UE per la giustizia - oltre i 9 mesi il certificato di vaccinazione non sarà più riconosciuto in assenza di una dose di richiamo".I 9 mesi tengono conto della guida del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) sulla somministrazione di dosi di richiamo a partire dai 6 mesi e prevedono un periodo aggiuntivo di 3 mesi per garantire che le campagne di vaccinazione nazionali possano adeguarsi e i cittadini possono accedere ai booster.Intanto, la Francia ha varato una nuova stretta per arginare la salita dei contagi. Dal 15 gennaio, il Green pass non sarà più valido senza la dose di richiamo del vaccino, dal 15 dicembre per gli over 65 - ha detto il ministro alla Salute Olivier Veran - e per i non vaccinati la validità dei tamponi passerà dalle attuali 72 ore a 24 ore.