Corea Nord: amnistia per celebrare i compleanni dei leader

Corea Nord: amnistia per celebrare i compleanni dei leader
di Ansa

(ANSA) - PECHINO, 20 GEN - La Corea del Nord ha concesso l'amnistia a favore dei condannati per "crimini contro il Paese e il popolo" in vista delle principali celebrazioni in onore dei 110 anni della nascita di Kim Il-sung, fondatore dello Stato e 'presidente eterno', e degli 80 anni del 'caro leader' Kim Jong-il. La decisione, ha riferito l'agenzia di stampa Kcna, è stata presa dal Comitato permanente della Suprema assemblea del popolo, il Parlamento di Pyongyang, con lo scopo di rendere il provvedimento operativo il 30 gennaio insieme alla promessa che governo e organi competenti adotteranno "misure pratiche" per aiutare i beneficiari a reinserirsi nella società e tornare ad avere una normale vita lavorativa. Il compleanno di Kim Jong-il, padre dell'attuale leader Kim Jong-un, cade il 16 febbraio e quello del nonno Kim Il-sung il 15 aprile: sono entrambe le festività più importanti nel calendario del Paese eremita. L'amnistia rientra negli sforzi della leadership per promuovere l'unità sociale in mezzo alle croniche difficoltà economiche, alimentate da ultimo dalla chiusura del Paese per bloccare il Covid-19, e aumentare la lealtà verso il leader, che ha appeno superato i 10 anni al potere. Il Nord annunciò un provvedimento simile ad agosto 2020 per i 75 anni della fondazione del Partito dei Lavoratori. Ieri, intanto, il Politburo ha tenuto una riunione e ha promesso di "celebrare in modo significativo e di buon auspicio" le imminenti festività, trasformandole in "importanti occasioni politiche". Malgrado la Kcna non abbia fornito altri dettagli, tutto lascia pensare che potrebbero tenersi le solenni parate militari. All'inizio della settimana, la Corea del Nord ha ripreso le operazioni dei treni merci attraverso il confine con la Cina, dopo oltre un anno e mezzo di blocco anti-pandemico, per la spedizione di materiali essenziali prima delle vacanze del Capodanno lunare. (ANSA).