Colombia, Gustavo Petro giura da presidente, il primo di sinistra

di Askanews

Roma, 8 ago. (askanews) - In Colombia si è insediato ufficialmente Gustavo Petro, il primo presidente di sinistra nella storia del Paese. Ha giurato a Bogotà davanti a una folla di centinaia di migliaia di persone.Il 62enne ex guerrigliero propone nuovi accordi di pace con i gruppi armati che finanziano il narcotraffico e la fine della "guerra alla droga", che considera un fallimento: "È tempo di una nuova convenzione internazionale che accetti che la guerra alla droga è completamente fallita", ha detto Petro durante il suo discorso di insediamento.Petro subentra all'impopolare Ivan Duque, con progetti di profonde riforme in un Paese afflitto dalla grande disuguaglianza economica oltre che dalla violenza della droga. La sua vittoria alle elezioni di giugno porta la Colombia, a lungo governata da un'élite conservatrice, in un'area di sinistra in espansione in America Latina. Sarà in carica fino al 2026.Nel suo discorso inaugurale Petro si è anche rivolto direttamente ai gruppi armati colombiani: "Vi chiediamo di deporre le armi nelle nebulose del passato e di accettare benefici legali in cambio della pace".