Cina, l'agopuntura anche a cani e gatti

di Ansa

Un barboncino osserva con preoccupazione un veterinario che gli conficca aghi sottili nella schiena e nelle zampe: l'agopuntura per cani e gatti sta attirando un numero crescente di persone in Cina. Anche i conigli sono i benvenuti in questa pratica di medicina tradizionale cinese. Principale motivazione dei padroni: offrire al proprio animale un trattamento meno invasivo e con minori effetti collaterali rispetto alla medicina convenzionale.