Catalogna, il governo spagnolo ricorre contro la candidatura di Puigdemont alla guida della Generalitat

Catalogna, il governo spagnolo ricorre contro la candidatura di Puigdemont alla guida della Generalitat
di Askanews

Roma, 25 gen. (askanews) - Il governo spagnolo ha deciso di presentare ricorso contro la candidatura di Carles Puigdemont alla guida del governo regionale catalano: lo ha reso noto la vicepremier, Soraya Saenz de Santamaria, che ha tenuto oggi una conferenza stampa.Il ricorso - attualmente allo studio dei servizi legali dell'esecutivo - si basa sul fatto che la situazione giuridica di Puigdemont, sul quale pende un mandato di cattura, non è compatibile con la sua presenza fisica al voto di investitura.Puigdemont - che ha incontrato ieri a Bruxelles il presidente del Parlamento regionale, Roger Torrent - ha indicato di voler tornare per poter essere investito, aggiungendo che vi sono "molte possibilità" che il dibattito vada in porto: se una presenza fisica - sottintesa ma non esplicitata dal regolamento - sarebbe "ideale", non ha tuttavia escluso "altre possibilità".A questo proposito va segnalato che la polizia spagnola ha aumentato i controlli alle frontiere per evitare un possibile ritorno clandestino, anche perché la presenza degli agenti all'interno del Parlamento può essere autorizzata solo dal presidente della Camera, ovvero lo stesso Torrent: se dunque Puigdemont riuscisse in qualche modo a raggiungere l'emiciclo, non potrebbe essere arrestato prima del dibattito o del voto di investitura.Dibattito e voto in agenda nello stesso giorno, il 30 gennaio: la sinistra indipendentista di Erc ha ottenuto infatti di anticipare la seduta (il termine ultimo è il giorno successivo) per avere un margine di tempo sufficiente per un eventuale nuovo dibattito se la candidatura di Puigdemont si dimostrasse impossibile da imporre nella pratica.