"Catturare e uccidere i deputati", l'ipotesi shock dei procuratori americani. Piano record di Biden per la pandemia

Il nuovo presidente presenta il programma per combattere la pandemia di Covid-19 e i suoi effetti sull'economia Usa. "In gioco c'è la salute del nostro Paese"

di Tiscali News

 Nei documenti presentati in tribunale dai procuratori federali in relazione agli arresti dei sostenitori del presidente Donald Trump che hanno preso d’assalto il Campidoglio è scritto che gli assalitori volevano “catturare e uccidere funzionari elettivi”. E’ quanto emerge dal deposito della richiesta di confermare gli arresti di Jacob Chansley, lo sciamano QAnon dell’Arizona le cui foto con elmo cornuto e peloso nell’aula del Senato hanno fatto il giro del mondo.

La richiesta dei legali del ministero della Giustizia in Arizona rivela che Chansley ha lasciato una nota sullo scranno del vicepresidente Mike Pence: “è solo questione di tempo, le giustizia sta arrivando”. “Forti prove, comprese le parole e le azioni di Chansley in Campidoglio, supportano la convinzione che l’intento dei rivoltosi in Campidoglio fosse di catturare e uccidere funzionari del governo degli Stati uniti” hanno scritto i procuratori.

Lo sciamano chiede la grazia 

Jacob Anthony Chansley, noto come Jake Angeli, lo 'sciamano' della setta complottista QAnon che ha guidato l'assalto a Capitol Hill a torso nudo indossando un cappello di pelliccia e corna da vichingo, ha chiesto al presidente Donald Trump di concedergli la grazia. Lo riporta l'Independent. Chansley, come è noto, si è consegnato alle autorità sabato scorso ed è stato arrestato e incriminato per ingresso illegale e violento e condotta disordinata nei palazzi del Congresso. L'uomo sostiene che Trump lo ha invitato a prendere d'assalto Capitol Hill mentre i parlamentari certificavano la vittoria di Biden.

Il piano di Joe Biden

Il neo presidente ha presentato un piano da 1.900 miliardi di dollari per combattere la pandemia di Covid-19 e i suoi effetti sull'economia Usa. "Dobbiamo agire e agire subito, non possiamo aspettare", dice il presidente eletto. "In gioco - aggiunge - c'è la salute del nostro Paese". Il piano è la prima iniziativa legislativa di Biden e sarà il suo primo test al Senato, dove la tempistica dell'esame del provvedimento è incerta. Il dibattito potrebbe infatti avvenire in contemporanea con quello sull'impeachment di Donald Trump, di fatto rallentandone l'approvazione.

Vaccini e test

Dei 1.900 miliardi circa 160 saranno destinati proprio alle vaccinazioni e ai test, 1.000 andranno invece agli americani e 440 alle imprese. Aiuti in arrivo anche per gli stati e i governi locali, ai quali Biden si impegna a concedere 350 miliardi. L'iniziativa del presidente eletto include anche una misura cara alla sinistra del partito democratico, ovvero l'aumento del salario minimo a 15 dollari l'ora. Il provvedimento presentato, destinato al 'salvataggio' dell'economia americana, è solo il primo pilastro su una strategia a due gambe. Dopo il salvataggio ci sarà infatti un piano per la ripresa, che guarda più a lungo termine e include investimenti nelle infrastrutture e nella lotta al cambiamento climatico.

Ricostruire l'America

Ammettendo che si tratta di misure costose, Biden dice: i "benefici superano i costi. Useremo i fondi dei contribuenti per ricostruire l'America" e ridurre le disuguaglianze che la pandemia ha accentuato. L'annuncio di Biden e il suo invito all'unità arrivano mentre l'Fbi lancia l'allarme in vista della cerimonia di insediamento di Biden. Gli agenti federali hanno infatti rinvenuto in rete un'agitazione intorno all'evento che li ha spinti ad alzare la guardia.

Il 20 gennaio iniziamo un nuovo capitolo

"Mercoledì iniziamo un nuovo capitolo. Io e la vicepresidente eletta faremo il nostro meglio. Non usciremo da questa crisi in un giorno, ma ne usciremo e ne usciremo insieme", ha detto il presidente eletto Joe Biden riferendosi al 20 gennaio, giorno della sua cerimonia di insediamento, dicendosi "ottimista come mai" per gli Stati Uniti. Sono passati 343 giorni da quando il Covid-19 ha reclamato la sua prima vittima negli Usa. A un anno di distanza sono morti quasi 400.000 americani", afferma Biden, sottolineando che la crisi, anche economica, è "davanti agli occhi di tutti. Dobbiamo agire, non possiamo permetterci di restare immobili". 

Furia Trump

Alla Casa Bianca intanto Trump scarica la sua rabbia sui consiglieri, ai quali vieta ogni paragone con Richard Nixon, l'ex presidente dimessosi in seguito allo "scandalo del Watergate". Trump, mette in evidenza Cnn, non ha intenzione di dimettersi perché convinto che il vicepresidente Mike Pence non gli concederebbe la grazia. Alla furia di Trump si contrappone un Biden calmo ma risoluto che non accenna nè a Trump nè all'impeachment, ma rimanda tutti a mercoledì prossimo quando "inizieremo un nuovo capitolo. Io e Kamala Harris faremo il nostro meglio".