Austria, casa natale di Hitler diventerà una stazione di polizia

Austria, casa natale di Hitler diventerà una stazione di polizia
di Askanews

Roma, 20 nov. (askanews) - L'edificio in cui l'ex leader nazista Adolf Hitler è nato ed ha trascorso le prime settimane della sua vita, a Braunau am Inn, in Austria, sarà trasformato in una stazione di polizia: lo hanno annunciato le autorità di Vienna.Il destino di questa proprietà del 17esimo secolo è stato oggetto di una lunga disputa. Per decenni, il governo locale lo ha preso in affitto dal suo ex proprietario nel tentativo di fermare i flussi di turismo di estrema destra.Per un certo periodo l'edificio ha ospitato un centro per disabili, ma quando il proprietario Gerlinde Pommer si è opposto ad alcuni lavori di ristrutturazione per renderlo più accessibile alle sedie a rotelle, ed ha anche rifiutato tutte le offerte del governo per acquistarlo o eseguire i lavori, la struttura è stata chiusa definitivamente.Nel 2014 è poi fallito anche il piano per trasformare l'edificio in un centro per rifugiati e solo due anni dopo, nel 2016, il governo ha preso possesso della casa con un ordine di acquisto obbligatorio, per un prezzo di 810.000 euro.Da quel momento, il dibattito sul destino dell'ex casa di Hitler si è ulteriormente infittito. Alcuni hanno chiesto che fosse demolita, mentre altri hanno sostenuto che sarebbe dovuta essere utilizzata per opere di beneficenza. La scelta è infine caduta sulla sua trasformazione in una stazione di polizia.Il minsitro dell'Interno Wolfgang Peschorn ha affermato che "l'uso futuro da parte della polizia dovrebbe inviare un segnale inconfondibile sul fatto che questo edificio non evocherà mai più la memoria del nazionalsocialismo".Hitler nacque a Braunau am Inn, dove suo padre era stato inviato per lavoro, il 20 aprile 1889. La sua famiglia rimase in un appartamento nell'edificio per alcune settimane dopo la sua nascita prima di trasferirsi in un altro indirizzo della zona. La famiglia Hitler lasciò poi definitivamente la città quando il futuro leader nazista aveva tre anni.