Attacco in due moschee a Christchurch: la strage in diretta Facebook

Il video, pubblicato su Facebook, è durato 17 minuti ed è poi stato rimosso dal social network

Codice da incorporare:
fonte: Corriere

L'autore degli attacchi odierni contro due moschee di Christchurch, in Nuova Zelanda, ha ripreso la strage in diretta streaming: lo riporta il sito del quotidiano neozelandese New Zealand Herald. Il video, pubblicato su Facebook, è durato 17 minuti ed è poi stato rimosso dal social network, ha spiegato la responsabile dei contenuti di Facebook Australia-New Zealand, Mia Garlick.

La polizia: "Non diffondete quel video"

"Noi esortiamo con forza a non condividere quel link, stiamo lavorando per far rimuovere qualsiasi video". Così la polizia neozelandese ha chiesto di non diffondere il filmato, definito scioccante, dell'attacco in una delle moschee che è stato pubblicato online. Sullo stesso account è apparso anche un manifesto di estrema destra, una sorta di rivendicazione intrisa di ideologia anti-immigrati che, si afferma sui social, sarebbe stata scritta da un australiano di 28 anni che si ritiene sia uno degli autori della strage.

La strage preannunciata

L'autore della strage nelle due moschee della città neozelandese di Christchurch, Brenton Tarrant, aveva preannunciato il suo gesto su un forum online e pianificava gli attacchi da due anni: è quanto emerge dal manifesto anti-migrati di 74 pagine dello stesso Tarrant pubblicato su Internet. Il terrorista, riporta il sito australiano News.com.au, aveva preannunciato la strage sul forum '8chan' ed ha scelto di colpire la Nuova Zelanda - che non era il suo obiettivo originale - solo tre mesi fa.