Ai Giochi di Tokyo ammessi 10mila spettatori ma vietato esultare

di Askanews

Roma, 21 giu. (askanews) - Diecimila spettatori, questo il limite massimo consentitoper assistere agli eventi sportivi delle Olimpiadi di Tokyo. Lo ha deciso il comitato organizzatore al termine di una riunione a cui era presente anche il presidente del Comitato Olimpico Internazionale, Thomas Bach."In considerazione delle restrizioni del governo giapponese sugli eventi pubblici - ha detto Seiko Hashimoto, presidente del comitato organizzatore di Tokyo2020 - il limite di spettatori per i Giochi Olimpici sarà fissato al 50% della capacità di ogni sede ed entro un limite massimo di 10.000 persone".Il primo ministro giapponese, Yoshihide Suga, ha però sottolineato che se la situazione Covid-19 in Giappone dovesse peggiorare e fosse necessario dichiarare un altro stato di emergenza, l'opzione degli spettatori potrebbe essere riconsiderata."Il CIO sosterrà pienamente la vostra decisione e contribuirà pienamente a rendere questi Giochi sicuri per il popolo giapponese e per tutti i partecipanti" ha aggiunto Thomas Bach, presidente del CIO.In ogni caso, il pubblico non potrà esultare o parlare ad alta voce, dovrà indossare la mascherina e rientrare a casa subito dopo le gare. Secondo gli organizzatori per le Olimpiadi che partiranno il 23 luglio, circa 3,6-3,7 milioni di biglietti sono in possesso dei giapponesi.Intanto, è stato svelato il villaggio olimpico di Tokyo che aprirà il 13 luglio. Enorme: 44 ettari, con una mensa da 3.000 posti su due livelli, un parco, palestre e sale ricreative, una "clinica della febbre" e un kit anti-virus per ogni ospite. È stato progettato per ospitare 18.000 persone durante i Giochi e 8.000 durante le Paralimpiadi che partiranno dal 24 agosto. Tutti gli atleti saranno testati quotidianamente e dovranno indossare mascherine, tranne durante le gare, i pasti e il sonno. Non si potranno fare feste e sarà vietato bere in gruppo e nelle aree pubbliche.