Tiscali.it
SEGUICI

Yacht di 15 metri affondato da un gruppo di orche assassine, il video del nuovo attacco nello Stretto di Gibilterra

TiscaliNews   
Loading...
Codice da incorporare:

Le orche continuano ad attaccare le barche. Il 12 maggio verso le 09:00 lo yacht “Alboran Cognac”, a circa 30 chilometri al largo di Capo Spartel in Marocco, è stato affondato nelle acque territoriali marocchine dello Stretto di Gibilterra sotto i colpi ripetuti di un gruppo di questi mammiferi acquatici. I due uomini a bordo sono stati costretti ad abbandonare la nave in fretta e furia e grazie all’intervento di una petroliera di passaggio e di un elicottero del coordinamento del servizio di salvataggio marittimo spagnolo sono stati tratti in salvo quasi illesi. Secondo gli esperti, nello stretto ci sono probabilmente solo una quindicina di orche che mostrano questo comportamento poiché ne sono state identificate come particolarmente interattive con le imbarcazioni che attraversano il loro habitat naturale. L’evento, però, ha riacceso il dibattito sugli impatti delle interazioni uomo-animali in acque internazionali. Secondo molti esperti gli attacchi vorrebbero nella realtà dei fatti essere dei momenti di gioco. Tuttavia, sono ancora in corso indagini più dettagliate per stabilire se vogliano solo giocare o proteggersi. Secondo il gruppo di ricerca GT Atlantic Orca, da maggio 2020 sono state documentate oltre 700 interazioni tra orche e navi nella regione. Queste interazioni variano nella loro tipologia, ma molti scienziati le interpretano come espressioni di curiosità, comportamenti giocosi o una reazione aggressiva verso le barche percepite come competitor per il tonno rosso, la preda preferita di questi cetacei. Lo skipper di Amburgo Fred Hermsdorf ha vissuto una volta un incontro del genere con le orche: “Era di notte. C'erano tre orche e hanno agito in modo abbastanza deliberato, prima attaccando il timone e poi, abbiamo contato, hanno colpito la barca 17 volte. 30, 40, 50 gradi”. Ora ci sono regole stringenti a cui i marinai dovrebbero attenersi per evitare tali attacchi. Non dovresti salire sul ponte e comportarti in modo molto silenzioso per dare l'impressione che non ci sia nessuno a bordo. Ecco come evitare di attirare l'attenzione delle orche.

TiscaliNews   
I più recenti
Grande frana in Papua Nuova Guinea, 'ci sono morti'
Grande frana in Papua Nuova Guinea, 'ci sono morti'
Mosca ammette la responsabilità dell'Isis nell'attacco a Crocus
Mosca ammette la responsabilità dell'Isis nell'attacco a Crocus
Spagna, crolla un ristorante a Maiorca: 4 morti e decine di feriti
Spagna, crolla un ristorante a Maiorca: 4 morti e decine di feriti
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...