Tiscali.it
SEGUICI

Israele: “Andiamo avanti con l’operazione a Rafah per portare gli ostaggi a casa”

Il portavoce delle Idf: “La guerra è contro Hamas non contro popolazione di Gaza”. Ma i palestinesi continuano a morire: due medici uccisi a Deir al-Balah

TiscaliNews   
Soldati israeliani al confine con Gaza (Ansa)
Soldati israeliani al confine con Gaza (Ansa)

Non bastano gli ammonimenti delle diplomazie internazionali, l’ultimo dei quali quello del francese Macron. Israele va dritto per la sua strada che porta a Rafah. "Le Forze di Difesa di Israele stanno continuando la loro operazione mirata contro Hamas a Rafah come parte degli sforzi per ottenere una duratura sconfitta di Hamas e per portare a casa tutti i nostri ostaggi". Lo ha detto il portavoce dell'Idf, Rear Admiral Daniel Hagari, in un video diffuso sul canale Telegram dell'esercito israeliano. "La nostra guerra - ha aggiunto - è contro Hamas non contro la popolazione di Gaza".

“Operazioni limitate”

"Le nostre operazioni contro Hamas a Rafah restano limitate e dirette a progressi tattici, aggiustamenti tattici, progressi militari e ad evitare aree densamente popolate - ha sottolineato il portavoce dell'Idf -. Dall'inizio della nostra azione mirata contro Hamas a Rafah abbiamo eliminato dozzine di terroristi, scoperto tunnel e numerose armi. Prima delle nostre operazioni invitiamo i civili a spostarsi temporaneamente nelle aree umanitarie e ad allontanarsi dal fuoco incrociato in cui li mette Hamas".

Gli aiuti umanitari

"Negli ultimi giorni - ha spiegato Rear Admiral Daniel Hagari - abbiamo facilitato l'ingresso di 200.000 litri di carburante dal valico di Kerem Shalom, abbiamo facilitato e coordinato l'apertura di un nuovo ospedale da campo a Gaza e ci stiamo adoperando per consentire il flusso di aiuti umanitari verso Rafah attraverso il valico di Salah Al-Din Road. Solo negli ultimi giorni, ci siamo ricordati del perché il nostro attacco contro Hamas sia vitale: Hamas ha lanciato missili da Rafah verso il valico di Kerem Shalom attraverso il quale Israele lascia entrare gli aiuti umanitari per la popolazione di Gaza. E venerdì notte, Hamas ha lanciato 9 missili da Rafah verso la città israeliana di Beer Sheva, colpendo un parco giochi per bambini. Continueremo a compiere la nostra missione per ottenere la sconfitta di Hamas e per riportare a casa i nostri ostaggi".

"Combattimenti a Jabalya, nord di Gaza"

Report palestinesi hanno riferito che sono ripresi gli scontri tra l'esercito israeliano e Hamas a Jabalya, nel nord della Striscia. L'Idf aveva annunciato l'avvio di una operazione limitata nella zona visto che Hamas si stava riorganizzando nell'area. E il portavoce militare aveva chiesto alla popolazione di spostarsi nella zona umanitaria di Mawasi sulla costa. L'Idf ancora non ha fornito informazioni sui combattimenti in corso.

Onu: cessate il fuoco immediato e liberazione ostaggi

Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha chiesto un cessate il fuoco "immediato" a Gaza. "Ribadisco il mio appello, l'appello al mondo intero per un cessate il fuoco umanitario immediato, per la liberazione incondizionata di tutti gli ostaggi e di un aumento immediato degli aiuti umanitari. Ma un cessate il fuoco non sarà che l'inizio. Il cammino sarà lungo per riprendersi dalla devastazione e dal trauma di questa guerra", ha dichiarato Guterres in un videomessaggio trasmesso a Kuwait City per l'occasione di una conferenza internazionale di donatori.

Due medici palestinesi uccisi a Deir al-Balah

L'agenzia per la difesa civile di Gaza ha reso noto che due medici sono stati uccisi da un raid aereo israeliano sulla città di Deir al-Balah, nell'area centrale della Striscia di Gaza. "I corpi del dottor Muhammad Nimr Qazaat e di suo figlio, il dottore Youssef, sono stati recuperati e sono stati portati all'ospedale Al-Aqsa Martyrs" si legge in una nota.

Manifestazione per gli ostaggi a Tel Aviv, 30 arresti

Sono stati circa 30 i manifestanti arrestati dalla polizia durante la protesta di ieri sera a Tel Aviv a favore di un accordo per il rilascio degli ostaggi israeliani che ha registrato incidenti e blocchi stradali, riferisce Haaretz. Secondo la polizia numerosi dei fermati - tra i quali, secondo i media, anche parenti degli ostaggi - sono stati rilasciati questa mattina.

Razzo da Gaza colpisce edificio ad Ashkelon

Intanto, un edificio di Ashkelon, città costiera nel sud di Israele, è stato colpito e danneggiato da uno dei razzi lanciati da Gaza. Lo hanno fatto sapere i media secondo cui si sono stati due feriti leggeri. Nella zona poco prima erano risuonate le sirene di allarme.

TiscaliNews   
I più recenti
'La Norvegia riconoscerà lo Stato palestinese dal 28/5'
'La Norvegia riconoscerà lo Stato palestinese dal 28/5'
Irlanda annuncia il riconoscimento dello Stato palestinese
Irlanda annuncia il riconoscimento dello Stato palestinese
Sanchez, 'Spagna riconoscerà Stato Palestina il 28 maggio'
Sanchez, 'Spagna riconoscerà Stato Palestina il 28 maggio'
Scippa cellulare dalle mani di un passante, il placcaggio e la lotta a terra con un poliziotto: video
Scippa cellulare dalle mani di un passante, il placcaggio e la lotta a terra con un poliziotto: video
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...