Tiscali.it
SEGUICI

Elezioni, sondaggio: 44% argentini vorrebbe Messi come presidente

di Askanews   
Elezioni, sondaggio: 44% argentini vorrebbe Messi come presidente

Roma, 28 dic. (askanews) - Lionel Messi for president. La pensano così gli argentini, ancora "storditi" dal trionfo ai Mondiali di calcio in Qatar della nazionale Albiceleste. L'istituto Giacobbe Consultores ha realizzato un sondaggio sulle prossime elezioni presidenziali in Argentina, in calendario il 29 ottobre 2023, e ne ha pubblicato i risultati.Dopo l'entusiasmante vittoria del 18 dicembre, questo sondaggista ha inserito il fuoriclasse del Paris Saint-Germain come candidato per le elezioni presidenziali del 2023 insieme ad altri nove potenziali candidati, tra i quali due ex presidenti: Cristina Fernandez de Kirchner (2007-2015) e Mauricio Macri (2015-2019), oltre all'attuale presidente, Alberto Fernandez.

Messi raccoglierebbe il 44 per cento dei voti espressi, relegando molto indietro i suoi principali "avversari", che non supererebbero il 15 per cento dei voti.Ovviamente, le possibilità che Messi si candidi alle prossime elezioni presidenziali in Argentina sono nulle. La "Pulce" dovrebbe anche prolungare il contratto con i campioni di Francia e non ha mai espresso la volontà di spendersi nella politica del suo Paese.Tuttavia, questo sondaggio è indicativo della straordinaria importanza accordata al calcio nella cultura argentina e dell'euforia che accompagna il trionfo al Mondiale. Mentre il tasso annuo di inflazione è uno dei più alti al mondo - ha toccato il 92,4 per cento a novembre 2022 - la popolazione si dice così pronta a consegnare le chiavi del Paese a un calciatore, che ha avuto sicuramente il merito di aiutare il suo Paese a vincere il terzo titolo mondiale trentasei anni dopo l'ultimo affermazione dell'Argentina nel 1986, ma che non ha la benchè minima esperienza politica.

di Askanews   
I più recenti
Iran usa gang criminali contro Israele
Iran usa gang criminali contro Israele
Spagna approva legge sull'amnistia a indipendentisti catalani, Puidgemont: Giornata storica
Spagna approva legge sull'amnistia a indipendentisti catalani, Puidgemont: Giornata storica
'Interrotti tutti i servizi di comunicazione a Rafah'
'Interrotti tutti i servizi di comunicazione a Rafah'
Sudafrica, Anc primo ma perde maggioranza assoluta
Sudafrica, Anc primo ma perde maggioranza assoluta
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...