Uva: semplificazione e consulenza, nuovo volto dei commercialisti

Codice da incorporare:
di Askanews

Milano, 22 feb. (askanews) - Il lavoro dei commercialisti sta cambiando profondamente. La consulenza contabile e fiscale stanno perdendo rilievo a seguito delle profonde modifiche normative. La conseguente crisi degli studi che si occupano prevalentemente di servizi alle piccole imprese va affrontata con approccio innovativa; ma serve che la Pubblica Amministrazione si impegni nel processo di semplificazione delle norme così da tutelare il contribuente e ridare slancio alle attività dei professionisti.E' quanto è stato ribadito nel corso del congresso nazionale di Unico, l'Unione dei commercialisti.Antonio Uva, consigliere nazionale di Unico, ha ricordato le proposte che i professionisti stanno da tempo sottoponendo alle istituzioni proprio in un'ottica di maggiore tutela del contribuente così da valorizzare il ruolo dei professionisti. La chiave di volta - ha sottolineato - è dunque la semplificazione.Alberto Gusmeroli, vicepresidente della Commissione Finanze della Camera, intervenuto al congresso Unico, ha ricordato il lavoro già svolto dal legislatore e le prossime tappe del provvedimento che punta proprio ad un più semplice rapporto con il fisco, così da rafforzare il ruolo del professionista in ambito consulenziale. Ma anche Il sistema di rappresentanza della categoria - è emerso nel dibattito al congresso - deve a sua volta completarsi con un organismo sindacale unitario per tutelare i diritti dei commercialisti nella loro veste di lavoratori autonomi.