Bolletta elettrica, rincari in arrivo: ecco i consigli utili per limitare i consumi e risparmiare 225 euro all'anno

Il decalogo di Consumerismo no profit aiuta a risparmiare dagli apparecchi elettrici, le luci delle stanze, la lavatrice e i condizionatori

Bolletta elettrica, rincari in arrivo: ecco i consigli utili per limitare i consumi e risparmiare 225 euro all'anno
(Foto Ansa)
TiscaliNews

Il rincaro annunciato delle bollette elettriche sta per regalare alle famiglie italiane la tanto temuta stangata, annunciata peraltro dal ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani (che non ha contestualmente prospettato interventi o soluzioni) e quantificata nel 40% in più. Ciò accade quando il tema del consumo energetico e del graduale passaggio a fonti sostenibili e rinnovabili è al centro dell'agenda politica europea. Nel frattempo il risparmio energetico e la limitazione degli sprechi è l'unico atto concreto da considerare. Tanti piccoli comportamenti che, virtuosamente, a ben vedere richiamano le sagge abitudini delle nonne. Consumerismo no profit diffonde oggi una serie di regole con i consigli utili per ridurre la spesa fino a 225 euro all’anno.

Il decalogo per risparmiare  

Apparecchi elettrici: evitare di lasciarli sempre in stand-by e staccare i caricabatterie dalla spina quando non vengono utilizzati: si può risparmiare fino a 56 euro all'anno.

Elettrodomestici: avviare quelli ad alto consumo nelle ore serali, nei weekend, o quando le tariffe elettriche sono più basse.

- Illuminazione: sfruttare la luce del sole aprendo le tende e le tapparelle, spegnere le luci nelle stanze non occupate, utilizzare lampadine a risparmio energetico: si risparmia fino a 30 euro all’anno.

Condizionatori: vanno impostati sulla giusta temperatura e usati solo quando necessario, preferendo il deumidificatore che abbatte i consumi; mantenere sempre puliti i filtri e tenere le finestre chiuse isolando correttamente la casa: si risparmia circa 50 euro l’anno.

Frigoriferi: mantenere il frigo distanziato di almeno 20 cm dalle parete, per favorire l’aerazione; non riempirlo eccessivamente e regolare la temperatura sui 6°C. Scegliere modelli ad elevato risparmio energetico: si risparmia fino a 23 euro l’anno.

Lavatrici: abbassando la temperatura del lavaggio a 60° si arriva a risparmiare circa 3 euro a bolletta ottenendo risultati analoghi a quelli di un ciclo a 90°. Sostituire il prelavaggio avviando la lavatrice per una decina di minuti per poi spegnerla e lasciare i panni in ammollo per un’ora fa risparmiare 1/3 del consumo elettrico.

Lavastoviglie: una lavastoviglie di classe energetica A+++ farà risparmiare fino a 30 euro all’anno. Evitare i lavaggi lunghi che consumano troppa elettricità, scegliere piuttosto il programma ecologico che riduce i tempi e diminuisce il consumo energetico della lavastoviglie. Riempire al massimo il cestello, limitare la quantità di detersivo e togliere i residui del cibo prima di porre i piatti all’interno, sono altre piccole astuzie da adottare per sprecare meno acqua ed energia elettrica fino a 18 euro all’anno.

Aspirapolvere: spegnerlo durante i tempi morti delle pulizie che non richiedono aspirazione; meglio evitare la funzione turbo che aggrava il dispendio energetico.

Televisori: calibrare adeguatamente colori e luminosità e usare la funzione eco-mode per ridurre automaticamente i consumi del 20%.