Tiscali.it
SEGUICI

Pensione anticipata, ecco come può cambiare in Parlamento la misura Opzione donna

La versione limitata del testo attuale riservata a “caregiver”, invalide civili e licenziate potrebbe essere superata da una proroga breve. Ma vanno trovate le risorse per la copertura finanziaria

TiscaliNews   
Un'impiegata davanti al pc
Un'impiegata davanti al pc (Foto Ansa)

C’è qualche speranza che Opzione donna - misura che ora si trova all’interno della manovra in versione '"limitata" -  possa essere migliorata in Parlamento. Per spendere meno, ma per non dare un messaggio di rottura, si è scelta una soluzione di compromesso che, inevitabilmente, incide poco anche perché è diventata un'opportunità solo per poche. Ma i lavori parlamentari potrebbero offrire novità su questo specifico capitolo del dossier pensioni. Si potrebbe creare consenso intorno all'ipotesi di prorogare per sei/otto mesi la versione integrale di opzione donna.

Misura depotenziata

Per ora, la misura viene prorogata per un anno ma viene sostanzialmente depotenziata per esigenze di bilancio. Possono accedere a opzione donna solo le caregiver, le invalide civili e chi è stata licenziata. Il requisito dell'età da sommare ai 35 anni di contributi è fissato a 60 anni e scende a 59 in presenza di un figlio e a 58 con due o più figli. In questa versione, opzione donna può essere utilizzata da poco meno di tremila persone e costa 20,8 mln invece che dei 110 della misura 'intera', quella del governo Draghi con 58 anni (59 per le autonome) e 35 anni di contributi per tutte le lavoratrici.

Il nodo coperture

Per cambiare strada, e tornare alla misura più efficace, vanno trovare le risorse per la copertura finanziaria, ammesso che si arrivi a formare una maggioranza parlamentare che appoggi la proposta di modifica e che il governo dia il suo via libera. La proroga, anche contenuta nel tempo, offrirebbe la possibilità di non creare un 'buco' tra le condizioni attuali e quelle che dovrebbe definire una riforma più organica, strutturale, dell'intero sistema previdenziale.

Pd: "Stretta miope"

Per il Pd, come ha sottolineato Debora Serracchiani, quella decisa dal governo è “una stretta miope. Un passo indietro a cui ci opporremo con forza". Anche per +Europa Opzione donna così com’è è «discriminatoria e incostituzionale». Ed è chiaro che la battaglia si scatenerà a suon di emendamenti nei prossimi giorni in Commissione Bilancio. Anche al ministro del Lavoro, Marina Calderone, non dispiacerebbe un restyling dell’attuale misura magari tornando a una proroga secca, seppure per un arco temporale limitato, in attesa di definire nei prossimi mesi con le parti sociali una riforma organica delle pensioni con le nuove forme di flessibilità in uscita.

 

TiscaliNews   
I più recenti
Borsa: a Tokyo apertura in rialzo (+0,97%)
Borsa: a Tokyo apertura in rialzo (+0,97%)
Gli azionisti di Tesla votano maxi-compenso Musk, è referendum
Gli azionisti di Tesla votano maxi-compenso Musk, è referendum
Usa, la Fed conferma i tassi e lascia la porta aperta a solo un taglio nel 2024
Usa, la Fed conferma i tassi e lascia la porta aperta a solo un taglio nel 2024
La Fed lascia i tassi invariati, quest'anno un solo taglio
La Fed lascia i tassi invariati, quest'anno un solo taglio
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...