Tiscali.it
SEGUICI

Nuovo decreto Superbonus: cosa cambia?

di Adnkronos   
Nuovo decreto Superbonus: cosa cambia?

(Adnkronos) - Il tema del Superbonus e delle sue continue rivisitazioni in chiave normativa è giunto ad un nuovo punto. Con la recente approvazione, infatti, il nuovo decreto diventa legge. Tra le principali novità introdotte, segnaliamo la detrazione Irpef per tutte le spese effettuate nel 2024 che viene spalmata in 10 anni, oltre alla conferma dello stop alla cessione del credito e al divieto di compensazione dei crediti legati al Superbonus con debiti Inps e Inail. Nel dettaglio, con il nuovo decreto Superbonus, le spese sostenute dal 1° gennaio 2024 danno diritto alla detrazione in 10 quote annuali, rispetto alle 4 o 5 quote sinora previste a seconda della tipologia di bonus.

Per le imprese che hanno applicato lo sconto in fattura, rimane la possibilità di utilizzare il credito corrispondente in compensazione in 4 anni. Inoltre, con l’entrata in vigore della legge, vengono definitivamente eliminate le residue possibilità di sconto in fattura e cessione del credito, con la sola eccezione degli interventi effettuati nelle aree dei crateri sismici. La nuova normativa inoltre prevede che dal 1° gennaio 2025 le banche e gli istituti di credito non potranno più utilizzare i crediti derivanti dal Superbonus e dai bonus edilizi precedentemente acquistati per compensare i contributi Inps e Inail dovuti. Inoltre, viene stabilito che le banche e gli istituti di credito che hanno acquistato i crediti ad un prezzo inferiore al 75% potranno utilizzare tali crediti in sei anni, anziché in quattro, mentre la quota di credito non utilizzata non potrà essere usufruita negli anni successivi. Infine, viene sancito che in relazione agli interventi di efficientamento energetico e di messa in sicurezza antisismica, diventa obbligatoria la presentazione di documenti aggiuntivi da inviare a Enea e al Portale nazionale delle classificazioni sismiche, come previsto nell’articolo 3 del Dl 39/2024. .

di Adnkronos   
I più recenti
Sbardella (FdI): riuso dei rifiuti è obiettivo importante
Sbardella (FdI): riuso dei rifiuti è obiettivo importante
Comieco: grande opportunità per ambiente ed economia circolare
Comieco: grande opportunità per ambiente ed economia circolare
Capuano (Conai): Piano Mattei occasione per una vera cooperazione
Capuano (Conai): Piano Mattei occasione per una vera cooperazione
Manageritalia, Marco Ballarè è il nuovo presidente
Manageritalia, Marco Ballarè è il nuovo presidente
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...