Ricorso fai da te contro le multe ingiuste: un click e risparmi le spese dell’avvocato

Un modo veloce ed economico per contestare la sanzione ingiustamente subita. Il sito si chiama Vinco.net e il meccanismo è semplice

Contestare una multa con un ricorso Fai da te (Ansa)
Contestare una multa con un ricorso Fai da te (Ansa)
TiscaliNews

Un sistema automatizzato per presentare il “Ricorso Fai da Te” evitando di rivolgersi a un consulente tecnico o ad un avvocato. Ricorsi contro le multe veloci e più economici, insomma. Un portale ha lanciato il primo sistema automatizzato per poterlo fare.

Basta un click

Basta un click per contestare la sanzione ingiustamente subita. Il sito si chiama Vinco.net e il meccanismo è semplice: bisogna andare nell’apposita sezione, Ricorsi fai da te, e trovare la parte “crea il tuo ricorso” per inoltrare la contestazione.

Per l’amministratore delegato di vinco.net, Mauro Tommaso De Candia, “il nuovo sistema permette agli utenti di fare un ricorso fai da te contro una multa in pochi minuti, ad un costo esiguo ma con le stesse garanzie di uno preparato da un professionista”.

Multe (Ansa)

Come essere abilitati

Il tutto parte dall’impostazione di un account e dal versamento di 9 euro all’atto dell’iscrizione. Si avrà così diritto a inoltrare ricorsi per divieto di sosta, semaforo rosso, ZTL, corsia preferenziale e autovelox. Attualmente il portale consente di mandare “lamentele” al Prefetto, ma ben presto si potrà adire anche il Giudice di pace, come si evince da una consultazione del sito.

Si può entrare e navigare su Vinco.net sia da computer che dallo smartphone. Nel caso sia necessario si può anche ricorrere all’assistenza di un team di professionisti.

I risultati

L’ad di vinco.net ha spiegato che durante il primo anno sono stati gestiti circa 9mila ricorsi, con una percentuale di successo del 73% nel primo appello e del 96% nel secondo.