Ilva, Bentivogli (Cisl): Di Maio finge coinvolgimento ampio

Ilva, Bentivogli (Cisl): Di Maio finge coinvolgimento ampio
di Askanews

Roma, 30 lug. (askanews) - "Convocare 62 associazioni senza nessun criterio di rappresentatività non è sinonimo di coinvolgimento e di apertura. Mettere insieme cariche elettive istituzionali e persone elette dai cittadini e dall'85% dei lavoratori insieme ad altri serve solo a fare in modo che nelle due ore che ci concede parlerà solo lui e l'azienda" . Sono estremamente critiche nei confronti del ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio da parte del Segretario generale Fim Cisl Marco Bentivogli, che ha partecipato stamane al tavolo interistituzionale sull'Ilva."Pensavamo - sottolinea il sindacalista in una nota - che comprendesse che se in Tv ci sono ancora giornalisti che non sanno cosa è la libertà di informazione e gli consentono il monologo, un ministro non può scappare dal confronto democratico dove i monologhi non sono ammessi. Il "club privato" rischia di essere proprio la confusione di domani utile solo a nascondere le sue intenzioni e a evitare di confrontarle con noi. Ci auguriamo che il Ministro comprenda - conclude Bentivogli - che mortificare le istituzioni democratiche e il sindacato sia quanto di più sbagliato e controproducente specie in una partita difficile come l'Ilva. Da quando ha assunto il dicastero Di Maio ci ha incontrato il 18 giugno e il 9 luglio e ha prorogato i commissari fino al 15 settembre. Il tutto mentre le opere ambientali rallentano, le aziende dell indotto licenziano e l'impianto è ogni giorno più pericoloso".