Tiscali.it
SEGUICI

Healthy buildings, cosa sono e su quali tecnologie si basano

di Adnkronos   
Healthy buildings, cosa sono e su quali tecnologie si basano

(Adnkronos) - Se negli ultimi anni uno dei termini più in auge nel vocabolario dell’edilizia contemporanea è smart buildings, sempre più spesso si sente parlare anche di “Healthy buildings”, ovvero edifici non solo più intelligenti, ma anche più sostenibili e salubri a tutto vantaggio della salute e del benessere delle persone. Alla base degli healthy buildings si trova l’integrazione del concetto di benessere nel design, nei materiali e nelle tecniche di costruzione degli edifici. Non si tratta di concetti astratti, ispirati a qualche corrente salutista, ma chiari e definiti anche da istituzioni riconosciute a livello di Unione Europea come il BPIE, Buildings Performance Institute Europe, che definisce tale tipologia di edifici come immobili in grado di enfatizzare la salute e il benessere degli inquilini, migliorando la sostenibilità e consentendo la trasformazione attraverso empowerment e resilienza. Per poter progettare e costruire edifici che garantiscano benessere e salubrità risulta fondamentale il ruolo delle nuove tecnologie. Dai materiali innovativi ai sensori ambientali, dalla fotocatalisi al design biofilico fino ai sistemi di illuminazione circadiana: una serie di soluzioni che permettono la gestione automatizzata degli edifici e di ottimizzare diversi aspetti, quali consumi energetici, illuminazione, qualità dell’aria. Vediamo nel dettaglio quali sono le soluzioni tecnologiche che permettono di progettare e costruire “healthy buildings”. - Materiali da costruzione sostenibili, non tossici, da riciclo o comunque contenenti materiali da riciclo come vetro e plastica. - Manufatti prefabbricati modulari e sostituibili per semplificare le costruzioni e ridurre la quantità di rifiuti. - Superfici fredde riflettenti luce e calore realizzate con i cosiddetti “cool materials” che riducono drasticamente la temperatura di edifici e pavimentazioni. - Tecnologie digitali e modellazione BIM (Building Information Modeling). - Sensori ambientali e sistemi IoT per la gestione automatizzata degli edifici (BMS). - Materiali e soluzioni per l’isolamento acustico e il controllo intelligente del rumore. - Pannelli solari e tecnologie per l’efficienza energetica. - Design biofilico: incorporazione di elementi naturali come pareti verdi e spazi aperti. - Fotocatalisi: coating fotocatalitici e purificatori d’aria intelligenti. - Sistemi di illuminazione circadiana: impianti a Led che riproducono i cicli della luce solare a favore del benessere naturale.

La crescente attenzione del mondo delle costruzioni verso gli healthy buildings si riscontra anche nell’andamento del mercato immobiliare che registra un aumento considerevole nella domanda di tale tipologia di immobili. Secondo stime elaborate dal Global Wellness Institute, il mercato mondiale del “wellness real estate” supererà i 900 miliardi di euro di valore globale entro il 2028 con una crescita del 108% nel quinquennio 2023-2028.

di Adnkronos   
I più recenti
Lo spread Btp-Bund sale a 135,7 punti
Lo spread Btp-Bund sale a 135,7 punti
First, continua calo filiali, bene solo il Private Banking
First, continua calo filiali, bene solo il Private Banking
Borsa: Asia pesante con i tecnologici, Tokyo -3,28%
Borsa: Asia pesante con i tecnologici, Tokyo -3,28%
##Stellantis dimezza utile nel semestre, Tavares: siamo sotto aspettative
##Stellantis dimezza utile nel semestre, Tavares: siamo sotto aspettative
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...