Fs,190 miliardi in 10 anni per mobilità più sostenibile e moderna

di Askanews

Roma, 16 mag. (askanews) - Il gruppo Fs si fa in quattro per lo sviluppo sostenibile della mobilità. Le Ferrovie dello stato hanno presentato il nuovo Piano industriale con investimenti per 190 miliardi di euro in 10 anni, con l'obiettivo di favorire il trasporto collettivo multimodale rispetto al trasporto privato; incrementare, fino a raddoppiare rispetto al 2019, il trasporto merci su ferro; rendere le infrastrutture ferroviarie e stradali più sostenibili, accessibili, integrate efficacemente fra loro e resilienti, incrementandone la dotazione anche per ridurre il gap tra nord e sud del Paese; aumentare il grado di autonomia energetica del Gruppo attraverso fonti rinnovabili e contribuire, anche in questo campo, alla transizione ecologica.Per far ciò, cambierà la governance, con una holding e le altre società del gruppo inserite in quattro poli di business: Polo infrastrutture, Polo passeggeri, Polo logistica e Polo urbano.Per il trasporto passeggeri, il Piano punta ad aumentare la capacità di offerta dei treni del 20% al 2031, non solo per l'Alta velocità, ma anche per il trasporto regionale, come spiega l'amministratore delegato del gruppo, Luigi Ferraris: "un Piano che deve vedere un aumento della quota passeggeri nostra, nell'ottica di avere un servizio che privilegi il trasporto collettivo .Quindi una maggiore integrazione fra treno, soprattutto sul regionale, trasporto locale e un'integrazione grazie alle piattaforme digitali a favore, diciamo, del cliente finale, che vede quindi un aumento della quota dei passeggeri che scelgono il trasporto collettivo".Il gruppo prevede inoltre l'assunzione di 40 mila persone nei dici anni di arco del piano, la magior parte tra il 2024 e il 2026.